8 Gennaio Gen 2017 1502 08 gennaio 2017

Quanto guadagna artificiere

  • ...

L’artificiere è una persona specializzata nella bonifica di ordigni esplosivi e residuati bellici. La sua attività consiste (in pratica) nel neutralizzare e disattivare gli ordigni inesplosi o improvvisati. Per intraprendere questa delicata professione è necessario superare un concorso bandito dal Ministero della Difesa, diventando prima sottufficiale. La selezione è molto severa e prevede sia delle prove psicologiche che fisiche, che vengono svolte presso le sedi delle Forze armate italiane.

All’interno dell’Esercito italiano, esiste una procedura particolare da seguire, che prevede innanzitutto il possesso del grado di sottufficiale.

I requisiti fissati nel bando di concorso sono molteplici: altezza non inferiore a 1,65 metri, maggiore età e possesso del diploma di maturità quinquennale. Ma oltre a questi requisiti è necessario avere sangue freddo, concentrazione, spirito di sacrificio e prontezza. La retribuzione economica di un artificiere dipende dalla categoria, dal grado e dall’anzianità di servizio. In genere un artificiere specializzato percepisce annualmente poco più di 16.000 euro netti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso