18 Febbraio Feb 2017 1713 18 febbraio 2017

Come farsi aiutare in casa dal marito

  • ...

In molte case la suddivisione del lavoro domestico non esiste e tutto il peso delle faccende finisce sempre per ricadere sulla donna. Molte mogli, così, tra figli, lavoro e pulizie rischiano la crisi di nervi. Prima di arrivare a questo punto è utile iniziare a farsi aiutare dal marito seguendo piccoli accorgimenti.

Chiedere aiuto

Se non si chiede aiuto, lui potrebbe non sapere che si ha bisogno, e la moglie non saprà mai quanto è in grado di aiutare in casa. Per far questo servirà sedersi e parlarne con tranquillità, stilando una lista dei lavori in cui si necessita una mano.

La lista dei lavori

Scrivendo e appendendo in casa una lista di tutte le faccende settimanali e di chi svolge quel compito si determineranno i nuovi ruoli e si eviterà che il marito ne trascuri alcuni.

I compiti principali includeranno:

  • Mettere in ordine tutta la casa
  • Fare il bucato (lavare, stirare, piegare e riporre i vestiti)
  • Fare la spesa e acquisti vari
  • Cucinare, lavare i piatti
  • Bollette e contabilità casalinga
  • Cura del giardino
  • Portare i figli alle varie attività extrascolastiche, ecc…
  • Occuparsi degli animali domestici.

Apprezzare il lavoro del marito

Non criticare i lavori che il marito fa, dicendo magari: ‘Lo avrei fatto meglio io’. Cercare, invece, di apprezzare l’aiuto che da, parlare di come il suo aiuto contribuisce al buon andamento della vita familiare ed, eventualmente, consigliarlo su come può fare meglio.

In due è meglio

Stabilire un momento della settimana in cui ci si può occupare insieme delle faccende di casa, per poi rilassarsi e svagarsi. In questo modo il carico di lavoro sarà più leggero e ci si potrà divertire insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati