25 Aprile Apr 2017 1223 25 aprile 2017

Come pitturare con la spugna

  • ...

Aria di primavera, aria di rinnovamento e di pulito. Con l’arrivo della bella stagione ci vuole una bella rinfrescata alle pareti di casa. Ma per molti tinteggiare è sinonimo di stress e spese da capogiro, ma non sempre è così. Il sol pensiero delle pulizie a fine lavoro, spostare mobili e mettere a soqquadro la casa sono sicuramente i pensieri che avviliscono le donne. Niente paura! Attraverso la nostra breve guida vi insegnamo a dare nuovo lustro alla vostra casa senza troppo caos e senza spendere una fortuna.

Il nostro suggerimento è usare la tecnica della spugna, un metodo semplice, pratico ed economico per dare un nuovo aspetto alla vostra casa! Vediamo insieme come si fa.

Pitturare con la spugna: facile e veloce

Se le pareti della vostra casa sono ancora in buone condizioni ma vi siete stancati di quel colore o di quel look sempre uguale della stanza si può pensare ad un facile e veloce rinnovamento. Se le pareti non presentano crepe e la vecchia pittura è ancora intatta, è semplice dare un tocco di innovazione con il metodo della spugna. Bisogna semplicemente sovrapporre al colore già presente sulle pareti un altro colore che bene si abbina al vecchio avvalendosi della tecnica a spugna. Un metodo molto semplice e pratico per tinteggiare le pareti perché non è necessario rimuovere la vecchia pittura, né carteggiare.

Pitturare con la spugna: come farlo in casa

Questa tecnica è adatta agli interni ed è molto economica. Prima di iniziare dobbiamo procurarci tutti gli strumenti necessari per far si che la pittura delle pareti avvenga nel modo migliore possibile. Sono necessari: guanti, scarpe vecchie, salopette o una tuta da indossare per evitare di rovinare i vestiti; la vernice del colore che ci piace e che meglio si abbina al vecchio che è sulle pareti; una vaschetta e ovviamente una spugna. In ferramenta quindi acquisteremo una spugna marina di buona qualità e la vernice adatta per questa tecnica. Tra le migliori in commercio troviamo la velatura, una pittura trasparente e fluida. Questa può essere comprata del colore che si desidera oppure di colore neutro al quale va aggiunto poi il colore a tempera desiderato.

Pronta la pittura non resta che iniziare. Il consiglio è quello di intingere la spugna nel colore e fare delle prove di tamponamento su un cartone per vedere in anteprima l’effetto che si crea e rimuovere contemporaneamente la vernice in eccesso. Fatto ciò si può iniziare il lavoro ed cominciare con il tamponare delicatamente le pareti con la spugna, scegliendo l’effetto desiderato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso