6 Ottobre Ott 2017 0925 06 ottobre 2017

Acquerello come iniziare

  • ...

L'acquerello è una della tante tecniche pittoriche che affascina, da sempre, grandi e piccini. Di antiche origini, l’acquerello viene utilizzato fin dal Rinascimento. Ha rappresentato la base per gli studi preparatori di grandi opere ma anche, insieme al disegno fino all'invenzione della fotografia, la via privilegiata per le riproduzioni botaniche e scientifiche.

Oggi rappresenta una semplice tecnica pittorica per chi ama fare della pittura uno svago, un’arte o una scelta di vita. Ma come muovere i primi passi in questo campo? L’acquerello vi affascina ma non sapete come iniziare? Niente paura! Per voi una breve guida che vi darà i consigli per cominciare a dipingere con gli acquerelli.

Le cose indispensabili

L’acquerello è una tecnica che non richiede un grande dispendio di soldi. Per iniziare infatti servono poche cose.

Indispensabili i colori, i pennelli, un buon supporto, l’acqua, alcuni contenitori, stracci, spugne e carta assorbente. Certamente è essenziale che si acquisti una buona confezione di colori. Il consiglio è quello di di scegliere acquerelli dal prezzo medio, quelli delle grandi e costose marche sarebbero sprecati per una persona alle prime armi,. Non ne serviranno molti perché piano piano si imparerà a mescolarli tra di loro ottenendo così una varietà infinita.

Passiamo in secondo luogo ai pennelli. Importante è acquistarne alcuni tondi e altri piatti. Consigliato è acquistare all’inizio quelli di pelo sintetico, più economici e funzionali per un principiante. Importante precisare che il pennello va usato come uno strumento di precisione, senza appiattirlo troppo sulla carta altrimenti si rischia che i pennelli si rovinino lasciando i peli sulla carta. Inoltre è essenziale lavare il pennello prima di cambiare colore.

In ultimo, ma non per importanza, la carta. La scelta del supporto sul quale si andrà a lavorare è qualcosa che non deve essere sottovalutato. I tipi di carte disponibili in commercio su i quali si può dipingere sono tanti ma per un principiante è consigliabile scegliete una carta ruvida dai 300 grammi per metro quadrato in su. Un prodotto semplice da utilizzare perché il pennello scorre velocemente sul supporto e perché la ruvidità conferisce vivacità e morbidezza al dipinto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso