12 Aprile Apr 2018 1340 12 aprile 2018

Come strappare i pantaloni

  • ...

Uno dei capi di abbigliamento che non sono mai passati di moda, sono i pantaloni strappati, molto di tendenza nei giovani. I negozi di abbigliamento, soprattutto di marche famose, propongono questo capo ad un prezzo elevato.

Come fare i jeans strappati

Per strappare un paio di jeans occorrono, oltre ad un paio di pantaloni già usati in precedenza, anche: carta vetrata, forbici, un coltello, un pennarello, un righello e un vecchio giornale o una rivista già letta.

Prima di procedere con il lavoro, occorre indossare, davanti ad uno specchio i jeans, per decidere e segnare con il pennarello i punti in cui si creerà l’effetto. Appoggiare i pantaloni su un piano di lavoro e con un righello tracciare la lunghezza del taglio da fare; inserire all’interno dei jeans un vecchio giornale, per evitare di tagliare anche il retro dei pantaloni. Procedere con l’aiuto della carta vetrata per sfilacciare il tessuto e poi continuare creando dei tagli con le forbici o con un coltello.

Prima di indossare i jeans, occorre lavarli in lavatrice a 30 gradi.

Potrebbe interessarti anche la guida: "Come aggiustare dei jeans strappati"

Come fare i leggings strappati

Per creare un paio di leggings strappati occorre:

  • Piegare a metà i pantaloni e segnare con un gessetto e un righello delle righe ad una distanza di circa 2 cm una dall’altra
  • Fare dei tagli lungo le righe fatte in precedenza con le forbici
  • Indossare i pantaloni e piegare verso l’interno le lingue di tessuto
  • Fare un nodo sul fondo per annodare le due estremità di tessuto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso