19 Dicembre Dic 2016 1250 19 dicembre 2016

Come funziona voto italiani all'estero

  • ...

L'articolo 48 della Costituzione regola la circoscrizione per gli elettori italiani residenti all'estero, iscritti nelle liste elettorali.

Per quanto riguarda sia le elezioni, sia i referendum, i cittadini che fanno residenza all'estero, hanno la possibilità di votare per corrispondenza o direttamente in Italia. Si tratta di due scelte aventi procedure completamente diverse.

Innanzitutto c'è da specificare che nella circoscrizione Estero sono eletti dodici deputati e sei senatori. L'elezione per corrispondenza è il metodo ordinario ma è possibile votare presso le sezioni del Comune nelle cui liste elettorali si è iscritti.

Per poter far ciò bisogna che il cittadino residente all'Estero lo comunichi per iscritto al Consolato di residenza entro il 31 dicembre dell'anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale. In caso però di scioglimento anticipato di Camera e Senato oppure di indizione di Referendum, il cittadino ha dieci giorni di tempo per presentare suddetta richiesta.

La Circoscrizione Estero è divisa in Europa, America del Sud, America del Nord e del Centro, Africa - Asia - Oceania - Antartide.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati