19 Dicembre Dic 2016 1203 19 dicembre 2016

Cosa prevede legge mattarellum

  • ...

Nel 1993 con un referendum abrogativo gli italiani scelsero di introdurre un sistema elettorale misto a prevalenza maggioritario, detto Mattarellum.

Il sistema precedente abrogato invece si basava su una ripartizione proporzionale. Il Mattarellum basa l'assegnazione dei seggi per le due camere parlamentari tramite un meccanismo maggioritario a turno unico.

Il candidato diviene senatore nel momento in cui ottiene la maggioranza relativa nel suffragio del collegio d'appartenenza. Mentre per quanto riguarda la Camera dei Deputati, il Mattarellum prevede un 75% di persone elette con collegio uninominale e il restante 25% con sistema proporzionale.

Quest'ultimo sistema non prevede l'uso della preferenza ed è indirizzato a quello forze politiche che hanno superato la soglia di sbarramento del 4%. Ogni lista che partecipa a questa ripartizione però, secondo il Mattarellum, deve subire lo scorporo ossia alla lista vengono sottratti i voti ottenuti dal proprio candidato che ha vinto nel collegio.

Il sistema nasce per favorire il bipolarismo e la formazione di coalizioni ed alleanze elettorali. Basti pensare a quelle che portarono al governo Berlusconi nel 1994 e Prodi nel 1996.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati