28 Dicembre Dic 2016 0000 28 dicembre 2016

Che cosa prevede l'Italicum?

  • ...

Tante volte si è sentito parlare di Italicum? Ma che cosa è? E soprattutto, cosa prevede? Intanto va a influire sulle elezioni e stabilisce le modalità con le quali i partiti si spartiranno i seggi assegnati.

Secondo l'Italicum, la lista che prende la il maggior numero di voti, arriva a impossessarsi della maggioranza assoluta dei seggi e quindi ad assumersi il potere di governare da sola.

Nei 100 collegi, quei partiti politici che sommeranno i voti necessari e conseguiranno questo risultato, eleggeranno il capolista, nominato direttamente dal partito, mentre il secondo eletto sarà scelto con la preferenza sulla scheda elettorale, dove si potranno scrivere 2 nomi.

L'Italicum prevede che, se al primo turno la lista maggiormente votata arriva a superare il 40% delle preferenze, questa conquista 340 seggi, pari al 55%, e quindi la maggioranza assoluta.

Nel caso nessuna lista arrivi a questa percentuale di voti, si andrà al secondo turno, dove vincerà la lista che sommerà il maggior numero di voti tra le 2. La vincitrice avrà ugualmente 355 seggi. I rimanenti 290 seggi verranno divisi tra gli altri partiti o liste, in base al numero di voti conseguito durante le tornate elettorali.

L'Italicum prevede una soglia di sbarramento, che è al 3% per ogni forza politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati