23 Novembre Nov 2016 1515 23 novembre 2016

Come funziona metodo contraccettivo temperatura basale

  • ...

Se volete applicare il metodo contraccettivo della temperatura basale, dovete seguire delle precise istruzioni.

Da dove cominciare

Innanzitutto, è bene che ogni mattina misuriate la temperatura vaginale, oppure rettale. Tutto questo va fatto quando vi siete appena alzate in una condizione di riposo. Se la misurazione viene fatta in una situazione diversa i dati risulterebbero evidentemente alterati. Il metodo contraccettivo temperatura basale è rigorosamente naturale e consente la determinazione della data di ovulazione e questo con una precisione di più o meno 1-2 giorni.

Gli studi scientifici

È bene ricordare, a questo punto, che il metodo contraccettivo spiegato prima si basa su di un particolare presupposto biologico. In base a determinati studi scientifici si è osservato con precisione che il progesterone (che è prodotto dall’ovaio dopo l’ovulazione), ha un effetto termogenetico. Quest’ultimo fa aumentare la temperatura corporea di circa 0,5° C. Quando esaminate l’andamento della temperatura nei vari giorni, potrete rendervi conto che all’incirca a metà ciclo, avrete una leggera diminuzione ed in seguito un picco, poi tutto ritorna ai livelli medi con il sopraggiungere delle mestruazioni. In seguito all’ovulazione si noterà l’innalzamento della temperatura corporea di circa 0,3-0,5 °C. Quando sono passati tre giorni da questo aumento della temperatura non dovreste più correre il rischio di una gravidanza e quindi potete avere rapporti liberi solamente dal quarto giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso