25 Gennaio Gen 2017 1701 25 gennaio 2017

Durata convalescenza angioplastica coronarica

  • ...

A seguito di un'angioplastica coronaria occorre una convalescenza molto breve ed è comprovato che è difficile il ripresentarsi di un'occlusione.

L'intervento infatti ha, in quarant'anni di storia, sviluppato una serie di tecniche ed accorgimenti per cui oggi occorrono solo 48 ore massime di convalescenza per poter riprendersi definitivamente dall'operazione. Non è frequente che tale operazione non dia risultati. Il 90% delle volte infatti l'angioplastica coronaria transluminale percutanea riesce a liberare l'arteria otturata.

Inoltre è ancor più raro che il problema si ripresenti a seguito dell'operazione grazie anche all'uso di medicinali specifici. In genere infatti si utilizza il clopidogel e l'aspirina i quali, somministrati assieme, rendono più difficile la formazione di coaguli.

La situazione cambia però per color che hanno superato la soglia dei 75 anni. In questi casi purtroppo è più probabile che l'occlusione dell'arteria coronaria si ripresenti. Tuttavia per ridurre l'aggregazione piastrinica si può inserire nella propria alimentazione un consumo maggiore di omega3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati