8 Febbraio Feb 2017 1140 08 febbraio 2017

Come insaporire il riso basmati

  • ...

Il riso dai chicchi allungati e dal gusto delicato, il basmati, che proviene dalle zone settentrionali dell’India e dal Pakistan, è ormai largamente impiegato anche in Italia.
Disponibile in molteplici marche questa varietà di riso, malgrado le sue caratteristiche appetibili (è facilmente dirigibile e priva di glutine) potrebbe creare perplessità sui metodi di cottura.
In realtà esistono molte ricette che permettono di sfruttarne al meglio le qualità.

Un contorno orientale

In Oriente il riso basmati è impiegato prevalentemente come contorno, per accompagnare carne pesce o verdure, in sostituzione del pane. Si può ad esempio procedere cuocendo il cereale con burro, cipolla tritata, cannella, chiodi di garofano e uvetta o mandorle.

Le insalate

Un uso alternativo del riso basmati è quello di adoperarlo per preparare un’insalata fredda.
Si ha così la possibilità di consumare un pasto fuori casa, conservato ovviamente in un’apposita lunch box. Un esempio di ricetta di insalata potrebbe essere far rosolare del tonno con dei pezzetti di salvia fino a renderlo croccante; aggiungere a fine cottura scorza di limone e pistacchi e unire (ma solo al momento di servire il piatto) con il riso basmati precedentemente cotto.

Cucina tradizionale e risotto classico: sì o no?

L’alta quantità di amido contenuta e la conformazione dei chicchi fini e delicati rendono il riso basmati una varietà poco adatta ai risotti classici, per cui solitamente ne è sconsigliato l’uso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso