21 Febbraio Feb 2017 0943 21 febbraio 2017

Come farsi dare giorni di malattia

  • ...

Il lavoratore ammalato ha diritto a non essere licenziato e a un trattamento economico adeguato per i periodi stabiliti dalla legge e dai contratti di lavoro collettivi. Questo è possibile, però, solo se il lavoratore presenta certificato medico e si sottopone a controlli.

Certificazione della malattia

Il lavoratore che si assenta dal lavoro per motivi di salute deve dare comunicazione tempestiva al proprio datore di lavoro e richiedere il certificato medico malattia al medico curante, entro al massimo due giorni dalla comunicazione di assenza. Dopo la visita il medico potrà inviare il certificato di malattia telematico all’INPS che, a sua volta, lo invierà al datore di lavoro.

Se la durata della malattia e della conseguente assenza dal lavoro supera i giorni di prognosi stabiliti dal Medico durante la prima visita, il lavoratore deve sottoporsi ad una ulteriore visita di controllo entro massimo due giorni dal termine della prognosi stabilita nel primo certificato.

Controlli

Per tutta la durata della malattia, per consentire l'accertamento dello stato di malattia, il lavoratore deve essere reperibile al proprio domicilio (indicato nel certificato medico trasmesso all'INPS e all'azienda), in fasce orarie stabilite della giornata nelle quali può essere sottoposto a controllo sanitario (visita fiscale).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati