24 Febbraio Feb 2017 1332 24 febbraio 2017

Cosa fare se fa male il dente del giudizio

  • ...

Il dolore causato dal dente del giudizio (che corrisponde al terzo morale) è frequente e spesso insopportabile. I denti del giudizio fuoriescono dalle gengive normalmente nella fascia di età compresa tra i 18 e i 25 anni, ed è per questo che si chiamano “del giudizio”, perché nascono in un età in cui non si è più bambini ma adulti, l’età appunto del giudizio.

A fare male non è soltanto il dente interessato, ma anche quelli vicini e si possono creare ascessi (bolle infette, anch’esse dolorisissime) all’interno della cavità orale.

Il dolore è dovuto al fatto che il dente non ha abbastanza spazio per fuoriuscire, e quindi resta “intrappolato” nella gengiva spingendo verso gli altri denti e rischiando di toccare i nervi o restando un po’ fuori e un po’ dentro, provocando in questo modo infiammazioni.

Cosa fare per rendere più sopportabile il dolore?

Un aiuto rapido può essere quello di assumere un farmaco antinfiammatorio, da assumere seguendo i consigli del foglietto illustrativo.

Se si preferisce non assumere farmaci, è possibile attuare alcuni rimedi naturali; ad esempio, allevia il dolore porre un chiodo di garofano vicino al dente, o anche del prezzemolo o fare un infuso caldo di malva o di basilico.

Tuttavia, sarà necessario farsi controllare prima possibile da un dentista.

Il dentista potrebbe prescrivere antibiotici o, altrimenti, se necessario, effettuare un intervento di estrazione del dente del giudizio. Prima di effettuare l’intervento, per evitare tutte le possibili complicazioni di quest’ultimo, è necessario effettuare una pulizia completa della cavità orale per eliminare eventuali batteri presenti all’interno di essa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati