19 Marzo Mar 2017 0906 19 marzo 2017

Come cucinare il cappuccio bianco

  • ...

Il cavolo cappuccio è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Crucifere e ad una varietà di Brassica oleracea. Questa varietà di cavolo è molto diffuso nell’Europa del Nord ma è anche largamente coltivato negli orti italiani. Tra le proprietà del cavolo cappuccio note sono quelle antinfiammatorie, antiossidanti e dimagranti. Ricco di acidi grassi, tra cui omega 3 e omega 6, ha un ruolo determinante sulla salute, mantenendo in perfetta efficienza cuore e arterie.

In cucina

Con il cavolo cappuccio si possono preparare contorni di stagione e primi piatti.

In particolare il cavolo cappuccio è adatto come condimento per la pasta e per il risotto, come ingrediente per le zuppe, le minestre e gli sformati di verdure. Il cavolo cappuccio è buono sia cotto che crudo, ad esempio in insalata.

Saltato in padella

Il cavolo cappuccio bianco saltato in padella è un contorno delizioso, semplice e goloso.

Ingredienti: 1 cavolo cappuccio bianco, 1 spicchio d’aglio, 4 cucchiai di olio evo, 1 mazzetto di timo tritato finemente, pepe nero q.b., sale q.b.

Preparazione

Per prima cosa lavare e togliere la prima parte di foglie esterne del cavolo cappuccio che potrebbero essere un pò rovinate. Tagliare il cavolo cappuccio in 4 spicchi, togliere la parte del tronco interno negli spicchi e metterlo a cuocere a vapore per circa 20 minuti. Trascorso il tempo tagliare il cavolo a strisce larghe 1 cm e adagiarlo in una padella a bordi con l’olio evo e l’aglio spremuto, girando e rosolando per circa 5 minuti. Aggiungere sale e pepe una volta pronto e spolverizzare con il trito di timo fresco. Si possono aggiungere anche capperi o salsiccia o del formaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati