20 Marzo Mar 2017 1447 20 marzo 2017

Come cucinare le lenticchie in scatola

  • ...

Le lenticchie sono un legume ricco di fibre, sali minerali e vitamine. Sono molto indicate nella prevenzione dell’arteriosclerosi e la grande quantità di fibre le rendono molto importanti e utili per il funzionamento dell’apparato intestinale e per tenere sotto controllo il livello del colesterolo. Le lenticchie contengono anche soflavoni, sostanze che “puliscono” l’organismo.

Le lenticchie in scatola

Le lenticchie in scatola sono già cotte e possono essere impiegate subito nella preparazione, senza la necessità di ammollo. Esistono vari tipi di lenticchie, diversi non solo per forma ma anche per colore e sapore:

  • lenticchie verdi, marroni e francesi: sono quelle più diffuse (soprattutto le marroni) e sono ottime non solo per le preparazioni “complesse”;
  • lenticchie rosse: sono le cosiddette “lenticchie egiziane”, vendute decorticate, ovvero senza buccia, e sono perfette per salse e zuppe;
  • lenticchie arancioni e gialle: delicate nella cottura come le rosse, sono ideali per essere impiegate nella preparazione di salse, zuppe e stufati.

Metodi di cottura

Contorno leggero: le lenticchie in scatola, essendo già cotte, possono essere subito consumate. Per dare un tocco di gusto in più si possono far bollire in un tegame con un pò di passata di pomodoro oppure saltarle in padella con un soffritto di olio e cipolla aggiungendo sale e pepe.

Vellutata: Usando le lenticchie in scatola sarà davvero semplice preparare una gustosa vellutata. Basterà frullare e scaldarle in padella aggiungendo un po di rosmarino, sugo di pomodoro e cumino.

Pasta e lenticchie: primo piatto preparato soprattutto dalla popolazione contadina perché buono e poco costoso. Una volta cotta la pasta basterà aggiungere le lenticchie in scatola fatte saltare in padella con olio e aglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati