27 Maggio Mag 2017 1216 27 maggio 2017

Caffè verde quando assumerlo

  • ...

Le realtà del caffè verde

Come sulla maggior parte dei sistemi dimagrenti esistono pareri molto discordanti. Alcuni studiosi e dietologi sono convinti che questo sistema favorisca concretamente la perdita di peso, e questo sembra essere confermato dalle testimonianze di alcuni clienti. D’altra parte, altri utenti sostengono di aver solo speso i propri soldi per niente. Sicuramente questo dipende dalla predisposizione fisica di ciascuno. Ogni metabolismo consuma ed assimila in maniera differente. Per questo alcuni reagiscono alla caffeina consumando grassi, mentre altri la metabolizzano senza alcun consumo di calorie.

Dosaggio

Come qualunque altro alimento per poter beneficiare dei suoi effetti occorre assumerlo nei tempi, nelle quantità e nei modi adeguati. La stessa EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) ha dichiarato che la documentazione che attesterebbe l’efficacia di questo caffè è troppo scarsa. Attualmente gli acquirenti sono stati invitati a seguire del prodotto attraverso le dosi utilizzate nella sperimentazione e sulle quali sono stati ottenuti questi risultati. Il prodotto può essere assunto normalmente attraverso infuso o anche sotto forma di compresse di 500 o 800 mg di principio attivo, da assumere in maniera regolare per tre volte al giorno. Secondo le società di ricerca la percentuale corretta di acido clorogenico dovrebbe essere poco superiore al 45%. Nel caso di infuso è sconsigliato portarlo ad una temperatura superiore agli 80° come per il caffè classico, altrimenti perderebbe il proprio effetto dimagrante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati