1 Settembre Set 2017 0541 01 settembre 2017

Come curare la disidrosi alle mani

  • ...

La disidrosi delle mani è una patologia dell’epidermide che cagiona la formazione di bolle ed eczemi; molto simile alla dermatite atopica, anche la disidrosi è una malattia infiammatoria che si manifesta con la formazione di vescicole colme di siero molto fastidiose che sembrano acuirsi in primavera. Ecco i rimedi farmacologici e naturali per curare la disidrosi.

Disidrosi: che cos’è e sintomatologia

La disidrosi è una patologia dermatologica di origine sconosciuta, che colpisce soprattutto mani e i piedi. Molto simile, nella sintomatologia, alla dermatite atopica, anche la disidrosi cagiona infiammazione che si manifesta con la formazione di eczemi molto fastidiosi, che si acuiscono in primavera.

Come altre malattie cutanee, anche la disidrosi è una sorta di reazione allergica dell’organismo ad un qualche allergene. I principali sintomi comportano la comparsa di chiazze e vescicole pruriginose, colme di siero, molto concentrate che si formano soprattutto tra le pieghe delle dita.

Le pustole ricche di siero una volta riassorbite, lasciano la pelle squamosa e secca.

Disidrosi: cause e rimedi naturali

Anche se le cause della comparsa della disidrosi non sono ancora ben conosciute e chiare, i principali fattori predisponenti nei soggetti che vengono colpiti dalla disidrosi, sono frequenti: l’ereditarietà e lo stress.

La disidrosi si acuisce nella stagione primaverile e regredisce in autunno fino a scomparire.

Per quanto concerne i trattamenti farmacologici, la disidrosi richiede l’applicazione di creme a base di cortisonici o antistaminici e di iniezioni botuliniche.

Tra i rimedi naturali, si prediligono i seguenti: gel all’aloe vera che ha una funzione lenitiva, riassorbe le bollicine e favorisce la cicatrizzazione della cute; maniluvi in acqua tiepida e amido di riso, impacchi lenitivi a base di camomilla.

Occorre seguire delle buone norme igieniche e di cura della pelle che possono aiutare a contribuire ad attenuare il disturbo dermatologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso