5 Settembre Set 2017 1002 05 settembre 2017

Come utilizzare i semi di anguria

  • ...

È il frutto dell’estate per eccellenza, quello colorato, dissetante e rinfrescante che non manca mai sulle tavole degli italiani con le alte temperature. Parliamo dell’anguria o anche chiamata cocomero. Gustoso e fresco ad alcuni dà noia per via dei suoi semini neri. Ma sapete che i semi dell’anguria si possono mangiare? Fanno bene alla salute, sono ricchi di sali minerali come potassio, magnesio e ferro, e di vitamine del gruppo B. È bene quindi mangiarli insieme alla polpa oppure se proprio non vanno giù si possono conservare e riutilizzare.

Vediamo insieme alcuni consigli su come utilizzare i semi di anguria senza gettarli.

Semi di anguria: come utilizzarli in cucina

Sembrerà strano sentire che i semi di anguria si possono conservare senza gettateli per riutilizzarli in cucina eppure è possibile. Le popolazioni asiatiche sono solite farlo, come? Seccano al sole i semi di anguria e poi gli sbriciolano per condire zuppe o infusi.

Oppure è possibile mangiarli tostati e consumarli come un vero e proprio snack salutare. Basta farli asciugare al sole e poi farli tostare in forno con sale e un filo d’olio fino a quando non diventeranno belli croccanti.

E poi ancora si può preparare un buon frullato o un cocktail con polpa e semi di cocomero utlizzando anche i semi del frutto.

I semi di anguria sono anche ottimi per preparare un condimento speziato in polvere aggiungendo ai semi di anguria peperoncino essiccato, aglio e sale. Basta tostare tutti gli ingredienti ed il gioco è fatto. Un sorta di salsa nuova, benefica e gustosa.

Altra ricetta sofisticata da realizzare con i semi di cocomero è un infuso di thè. I semi vanno semplicemente macinati e sui quali poi va versata dell’acqua calda. Lasciare riposare un po’ di minuti e filtrare il liquido. Un’idea per una pausa pomeridiana diversa e dal gusto stuzzicante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso