5 Settembre Set 2017 0806 05 settembre 2017

Quali cibi contengono beta glucani

  • ...

I Beta-glucani sono fibre alimentari che aiutano a combattere il colesterolo "cattivo" ed aiutano a dimagrire in maniera sana ed equilibrata. Ecco in quali alimenti si trovano e quali sono tutte le proprietà benefiche


Beta-glucani: cosa sono?


I Beta-glucani sono sostanze naturali, meglio fibre alimentari che annoverano molteplici proprietà benefiche per la salute e l'equilibrio dell'orgabismo umano.
Una dieta a base di Beta-glucani è la migliore soluzione per mantenere la linea e se si deve "smaltire" qualche chilo di troppo, senza sacrifici e rinunce.
Si tratta di fibre alimentari che si trovano nella crusca dei cereali, l'involucro che protegge il chicco e viene eliminato durante il processo di raffinazione delle farine, ad eccezione dei prodotti integrali.
A contenere un maggiore concentrato di beta-glucani sono soprattutto l'orzo e l'avena, cereali che sono sempre meno consumati nella dieta alimentare.


Beta-glucani: dove si trovano e quali benefici apportano


I beta-glucani sono fibre polisaccaridi presenti nella crusca dei chicchi di cereale, soprattutto nell' orzo e nell' avena e, in quantità inferiori, in segale e frumento.
Il consumo costante e quotidiano di fibre alimentari può influire sul benessere e sulla salute dell'organismo umano: in particolare, i betaglucani sono stati oggetto di numerose ricerche scientifiche che hanno validato i loro effetti sui livelli di colesterolo LDL (cattivo), che sono in grado di ridurre in modo significativo.
I beta-glucani contenuti nell'avena integrale sarebbero in grado di ridurre l'effetto infiammatorio del glucidi rallentando e regolarizzando l'assimilazione degli stessi.
In questo modo, abbassando l'indice glicemico degli amidi e degli zuccheri raffinati inducono una migliore risposta insulinica, e si riduce la probabilità di accumulo ponderale nella zona addominale.
Come tutte le fibre, i Beta-glucani mantengono in salute la microflora batterica intestinale, l'importante barriera immunitaria contro i principali agenti patogeni esterni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso