9 Settembre Set 2017 0904 09 settembre 2017

Come curare la colite

  • ...

La colite, conosciuta, anche, come sindrome dell'intestino irritabile e del colon irritabile, è un disturbo che causa dolore al basso ventre e difficoltà nella defecazione. Chi soffre di colite può avere diarrea o stipsi, oppure, anche, avere entrambi i disturbi.

Questa patologia colpisce, soprattutto, le donne fra i 20 e i 40 anni e si deve a una serie di cause: abitudini alimentari non corrette, tipo di vita sedentario, emotività, ecc.

Le cause della colite sono, nella maggior parte dei casi, legate a elementi di natura psicologica. Un regime alimentare poco corretto, la sensibilità dell'intestino durante il ciclo mestruale, ecc. sono delle valide cause della colite, ma va ricordato che, sopratutto, lo stress di natura psichica causa questo disturbo. Infatti, chi subisce forti situazioni di stress, chi trattiene l'ira e la collera, chi vive intense emozioni o soffre di ansia viene colpito maggiormante dalla colite.

La diagnosi dell stessa viene effettuata con semplici analisi del sangue, con un test per escludere l'intolleranza al glutine, con l'esame delle feci con la ricerca del sangue occulto e con la prova di intolleranza al lattosio. Alcuni specialisti propongono, addirittura, la rettosigmoscopia: per vedere meglio all'interno dell'addome.

Ma come curare la colite? Ecco alcuni metodi validi.

L'importanza di limitare alcuni cibi

Il colon irritato viene causato dal consumo di alcuni cibi, che deve essere limitato e fermato. Carni rosse, formaggi, insaccati, alcol e cibi confezionati devono, infatti, non essere consumati più, temporaneamente, quando si verifica la colite. Anche il consumo delle fibre va limitato, come quello dei legumi e del peperoncino, che provocano l'acutizzarsi di questa patologia.

L'importanza di privilegiare alcuni cibi

Il privilegiare cereali, pesce, verdure di stagione (crude o cotte), eccetto quelle a foglie verdi nella fase acuta aiuterà, senz'altro, chi soffre di colite.

La malva

L'uso della malva, con i suoi fiori e le sue foglie, è indicato per idratare e togliere l'infiammazione all'intestino: regolandone la funzionalità.

L'aloe vera

Il succo estratto dalle foglie, per uso interno, svolge un'azione protettiva e antinfiammatoria delle mucose. L'aloe svolge, infatti, un'azione equilibrante del Ph e della flora batterica, e è consigliata per il trattamento della colite acuta.

La melissa

Quesat è usata, soprattutto, per far superare gli stati d'ansia che tanto causano la colite e per evitare la formazione di gas intestinali.

La camomilla

E' utllissima nel caso di intestino irritabile e di spasmi muscolari.

L'olio essenziale di lavanda

Questo ha proprietà antispasmodiche, e dà beneficio in caso di tensione nervosa e di sindrome da colon irritabile.

Lo Yoga

Il praticare lo Yoga, facendo utili esercizi anti-stress, aiuterà, in maniera determinante, a sconfiggere questa patologia e saròà utilissima a fare guarire il proprio intestino.

L'importanza di evitare la sedentarietà

La sedentarietà causa la colite. Anche il praticare uno sport o il fare una camminata quotidiana aiutano contro la colite stessa e contro la sindrome da colon irritabile o da intestino irrritabile.

Agrimony-Rimedio floreale di Bach

Ultimo, ma non per importanza, l'Agrimony, che è un elemento molto efficace contro questo disturbo, contro la duodenite e contro il colon irritabile. Aiuta, anche, a sbloccare le tensioni e in situzioni di stress.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso