14 Settembre Set 2017 0958 14 settembre 2017

Pepe nero bianco proprietà e controindicazioni

  • ...

Pepe bianco e nero: quanto fanno bene! Si potrebbe affermare.

Si parte dal pepe nero che, grazie alle sue proprietà e grazie al suo larghissimo uso in cucina, viene denominato "il re delle spezie" ed è rinomato fin dal'antichità. Il pepe nero è originario dell'India e le sue piante possono raggiungere la quota di 4 metri di altezza. Il pepe nero è, di gran lunga, il più utilizzato in cucina.

Pepe nero: proprietà

Questa particolare spezia ha, innanzitutto, fortissime proprietà digestive, con conseguente stimolazione del metabolismo di ogni essere umano. Inoltre, cura da diarrea, stitichezza e dalle coliche.

Secondo recenti studi, poi, la piperina (sostanza contenuta nel pepe nero) ha fortissime proprietà antidepressive.

Sempre la piperina pare che potenzi la memoria e riduca i disturbi della funzione cognitiva. Inoltre, la stessa causa molti benefici alla pelle: stimolando la produzione della pigmentazione.

I diversi composti antiossidanti che compongono il pepe nero "spazzano via", inoltre, i radcali liberi.

Uno studio pubblicato su una rivista inglese sostiene, inoltre, che il pepe nero aiuti contro il tumore al colon.

Se assunto inoltre, durante il pasto, il pepe nero aumenta il numero di calorie bruciate del 10%.

Questa spezia ha, inoltre, proprietà antibatteriche e aiuta contro le punture degli insetti. Pare che sia, anche, efficace contro raffreddore, malattie dei denti, malattie cardiache, ecc.

Pepe nero: controindicazioni

L' assunzione di questa spezia è sconsigliata in caso di ipertensione e di emorroidi. La sua assunzione non è consigliata, inoltre, per chi ha subito degli interventi chirurgici addominali.

Pepe bianco: proprietà

Per rendere bianco il pepe, si raccoglie la bacca quando ha raggiunto la sua piena maturazione.

Gli erboristi, innanzitutto, usano il pepe bianco per il trattamento delle alte vie respiratorie e per curare le emorroidi.

Recenti indagini hanno dimostrato, inoltre, come la piperina di questa importante spezia possa agire come: antidepressivo, antiossidante e antiploriferativo: prevenendo, cioè, in quest'ultimo caso, la formazione di cellule tumorali. Inoltre, il pepe bianco agisce su qualsiasi dolore, grazie alla capsaicina: sostanza fondamentale contro i dolori.

Inoltre, esso promuove la sudorazione ed è diuretico (favorisce, quindi, l'espulsione dell'urina). Rappresenta, questo particolare tipo di pepe, un buon rimedio contro raffreddore e influenza. Abbassa, inoltre, la febbre: grazie al suo effetto antipiretico.

Pepe bianco: controindicazioni

E' sconsigliata, l'assunzione di pepe bianco, soprattutto se si assumono, come farmaci, la digossina o la fenitoina.

Il pepe bianco va consumato, inoltre, con cautela se si soffre di frequente gastrite e/o di ulcera gastrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso