12 Novembre Nov 2017 1707 12 novembre 2017

Quali alimenti contengono ossalati

  • ...

Ossalati di calcio sono cristalli e fattori anti nutrizionali presenti in numerosi alimenti (noccioline, bieta, spinaci, rabarbaro, cereali integrali e cavoli) che possono cagionare la comparsa di calcoli. Per questo è bene capire quali sono gli alimenti che contengono ossalati.

Ossalati di calcio: cosa sono

L’ossalato di calcio è un composto chimico responsabile della formazione di cristalli: esso è contenuto in molte varietà botaniche e piante di natura tropicale, in particolare in certi cibi come il rabarbaro, spinaci, kiwi, noccioline, sesamo, etc.

Gli ossalati di calcio cagionano bruciore a livello di mucose orali, bocca, gola, disturbi gastrointestinali e respiratori; derivano dall’acido ossalico e sono presenti nelle urine.

Una quantità eccessiva di ossalati di calcio nelle urine cagiona la formazione di calcoli renali, una patologia dolorosa e piuttosto pericolosa: si presentano come masse solide che si formano nel rene quando vi sono alti livelli di calcio, ossalato, sodio, fosfato.

I principali fattori di rischio sono correlati principalmente ad una dieta povera di acqua o ricca di proteine animali; vi sono altre cause e patologie che cagionano un incremento eccessivo di ossalati di calcio nelle urine.

Tra le patologie che determinano un incremento di ossalati di calcio si annoverano: Malattia di Dent, l’iper-paratiroidismo, il morbo di Crohn, la colite ulcerosa e gli interventi chirurgici di bypass gastrico.

Lista degli alimenti contenenti Ossalati di calcio

Per evitare un eccessivo incremento di ossalati di calcio nelle urine è buon suggerimento evitare di assumere troppe proteine di origine animali nella propria dieta. Ecco una lista dei principali alimenti che contengono ossalati di calcio con dettaglio della quantità in mg/100g:

Bietole 690

Spinaci 676

Cacao in polvere 450

Barbabietola rossa (radici) 338

Cioccolato amaro 80

Cavolfiore 60

Sedano (coste) 50

Cioccolato al latte 35

Sedano di Verona 34

Carote 33

Fagiolini 30

Cicoria riccia 27

Invidia 27

Scarola 27

Cetrioli 25

Arance 24

Cipolle 23

More 18

Peperoni 16

Fragole 15

Lamponi 15

Mirtilli 15

Albicocche 14

Melanzane 12

Tè 10

Pomodori 7,5

Cavolo verde (verza) 7,3

Banane 6,4

Ananas sciroppato 6,3

Cavolini di Bruxelles 5,9

Patate 5,7

Avena (fiocchi) 5,6

Asparagi 5,2

Fagioli 4,3

Ribes 4

Piselli freschi 1,3

Pesche sciroppate 1,2

Limitare il numero di cibi ricchi di ossalato che si consumano ogni giorno può contribuire a ridurre il rischio di formazione di calcoli renali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso