19 Aprile Apr 2018 1046 19 aprile 2018

Ovaio policistico cause e conseguenze

  • ...

La sindrome dell’ovaio policistico, in Italia, colpisce tra il 5% e il 10% della popolazione femminile. Si manifesta soprattutto nell’età fertile generando all’interno delle ovaie piccole cisti che ne alterano il funzionamento. Gli scienziati non sono ancora riusciti ad identificare una causa specifica, ma tra le ipotesi più accreditate c’è uno squilibrio tra le sostanze ossidanti e le difese antiossidanti. L’ormone del sonno e un’alimentazione corretta possono arginare il problema.

Leggi anche “Ovaio policistico: l’alimentazione consigliata

Cause dell’ovaio policistico

Tra le cause più frequenti della sindrome dell’ovaio policistico c’è il cosiddetto iperandrogenismo, ossia una produzione eccessiva di ormoni maschili che vanno a disturbare e limitare la produzione di ormoni femminili. Tra i sintomi più comuni si trova un ciclo mestruale molto irregolare (leggi anche sintomi e cura “ovaio policistico”). Anche l’ereditarietà è un fattore rilevante perché è stato verificato che se un soggetto è affetto da sindrome dell’ovaio policistico molto probabilmente anche la mamma e la sorella ne hanno sofferto.

Tra le altre cause si identificano:

  • Eccesso di insulina che interferisce con la regolare ovulazione;
  • Eccesso di peso (sebbene non sia possibile ancora calcolare quale sia la soglia di rischio);
  • Irregolare secrezione dell’ipofisi.

Conseguenze dell’ovaio policistico

Come detto precedentemente, tra le conseguenze più comuni si trova l’infertilità. Menomante per una donna desiderosa di avere un figlio, ma purtroppo non l’unica considerabile grave. Tale sindrome, infatti, può provocare l’insorgere di un diabete di tipo II, problemi al fegato dovuti ad accumuli di grasso, colesterolo alto, ipertensione, problemi cardiovascolari, apnee notturne e insulino resistenza. Nei casi più rari si può verificare l’aumento di prolattina con conseguente galattorrea, ovvero secrezione di latte dai capezzoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso