12 Novembre Nov 2017 1911 12 novembre 2017

Come partecipare a Forum come attore

  • ...

Diventare protagonista e partecipare a Forum come attore: ecco i passi da seguire se si deve risolvere, velocemente e senza spese, piccoli e grandi problemi legali: condominio, contratti d'affitto, compravendite, eredità etc. Sul sito ufficiale è possibile compilare il form solo e soltanto se si vuole discutere della controversia a Forum con il l’antagonista.

Partecipare a Forum: come fare

Se si vuol fare conoscere al pubblico a casa e in studio la propria controversia legale relativa a problemi di eredità, assicurazione, lavoro, rapporti con la scuola, cause di famiglia, separazioni, questioni tra conviventi, etc. etc. si può partecipare come attore e protagonista alla famosa trasmissione televisiva Forum.

Da 30 anni Forum è al servizio di ogni cittadino che voglia partecipare per fare conoscere la propria storia e la controversia legale. Ovviamente, per partecipare occorre che anche la controparte sia d’accordo e si presenti alla trasmissione per dibattere e addurre le proprie ragioni.

Sia il soggetto richiedente che voglia partecipare alla trasmissione Forum sia l’antagonista si sottopongono all’arbitrato dei Giudici della trasmissione che tentano una conciliazione tra le parti litiganti.

Per partecipare basta compilare un form reperibile online sul sito dedicato alla trasmissione Forum: basta compilare i campi con nome, cognome, email, contatti, oggetto del contenzioso e del litigio tra le parti, ogni allegato utile, consenso all’informativa Privacy e consenso all’approvazione del Regolamento.

Prima di inviare il form, è necessario assicurarsi che l’antagonista sia d’accordo a partecipare ed a presentarsi in Studio.

I protagonisti di Forum sono sempre attori?”: intervista a Barbara Palombelli

Un quesito che sorge spontaneo è “I protagonisti di Forum sono tutti attori?” A rispondere al quesito l’attuale conduttrice Barbara Palombelli ha replicato in un'intervista pubblicata sul numero di dicembre 2015 della rivista «Tivù».

«A volte, poche, vengono in studio i diretti interessati» spiega la conduttrice di Forum «Altrimenti noi facciamo interpretare le parti in causa da chi, per un verso e per l'altro, è stato coinvolto realmente in vicende simili».

La stessa Palombelli ha rivelato: “Si fa un casting pazzesco, perché le persone devono saper rappresentare in modo credibile le ragioni dei contendenti […] i nostri protagonisti non recitano, interpretano ragioni e ruoli che hanno già sostenuto nella loro vita reale”.

Sulla veridicità delle storie, la conduttrice commenta: «Nessuna è inventata, perché dietro c'è sempre una email, una storia o una sentenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso