17 Maggio Mag 2018 1800 17 maggio 2018

Dove ha partorito Chiara Ferragni

  • ...

Solo il meglio per il piccolo di casa Ferragni-Lucia. Ecco perché mamma Chiara e papà Fedez hanno scelto il Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles per il parto. Ospedale tra i più rinomati di Beverly Hills può vantare un reparto maternità all’avanguardia con un occhio di riguardo per i pazienti più facoltosi.

Cedars-Sinai: l’ospedale dei vip

Che sia per un lieto evento come una nascita o che sia per una morte, l’ospedale in cui ha partorito Chiara Ferragni (leggi qui "Chi è Chiara Ferragni") può considerarsi un vero e proprio luogo di ricovero per vip. Qui sono nati i figli di Kim Kardashian e della cantante Beyoncé, ma sono anche deceduti Frank Sinatra ed Elizabeth Taylor così come numerosi noti rapper della scena americana degli anni ’90 tra cui Notorius B.I.G. Tra i motivi per cui Chiara Ferragni ha scelto di partorire in questo ospedale c’è anche la ginecologa che l’ha seguita per tutta la gravidanza. La dottoressa Thais Aliabodi, infatti, lavora proprio qui e a lei si sono rivolte molte famiglie reali. Il suo studio privato parla di un ottimo servizio medico per i comuni mortali, ma di molti extra lussuosi per i pazienti più ricchi.

Leggi qui “Chiara Ferragni quanto fattura

Chiara Ferragni: post-parto nella suite

La clinica Cedars-Sinai si caratterizza per la possibilità di prenotare vere e proprie suite da hotel a 5 stelle dove trascorrere la degenza post-parto. Le stanze sono arredate in modo da creare un ambiente estremamente confortevole per la mamma ed il neonato. È disponibile un cestino di benvenuto con succhi di frutta e acqua. Vengono serviti 3 pasti al giorno e, con il pagamento di una quota supplementare, il servizio può essere esteso ad eventuali ospiti i quali possono pernottare in una delle stanze della suite. Per godere di una maggiore tranquillità durante la permanenza in ospedale, sempre grazie a un sovrapprezzo, è possibile affidare il proprio neonato alle cure di infermiere specializzate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso