16 Gennaio Gen 2017 1439 16 gennaio 2017

Come chiedere rimborso tasse aeroportuali KLM

  • ...

KLM ha come unico hub l’aeroporto di Amsterdam-Schipol. È bene ricordare che una qualunque tassa, tariffa e/o commissione (imposta dallo Stato oppure dalle autorità municipali o di altro tipo o altro ancora) per quel che concerne ai passeggeri o all’utilizzo da parte di essi di qualsiasi servizio o attrezzatura andrà a sommarsi alle tariffe e tasse applicabili. Essa dovrà essere pagata dal viaggiatore, e questo se non sia stata già compresa nella tariffa di partenza, anche in seguito all’emissione del biglietto oppure dopo che il viaggiatore abbia pagato il biglietto.

Se il passeggero annulla il biglietto, potrà richiedere il rimborso delle tasse aeroportuali. È bene però precisare che non sono rimborsabili gli oneri con codice OA e OB; il supplemento del carburante imposto dal vettore (indicato con il codice YR e/o YQ) è rimborsabile solamente si riferisca ad un volo specifico con tariffa rimborsabile. Le modifiche e le cancellazioni dei biglietti possono dare luogo a dei costi amministrativi. In tali casi, il viaggiatore può contattare il centro clienti KLM ed esporre la sua situazione. Se, invece, la prenotazione del volo è stata fatta tramite agenzia di viaggi, il viaggiatore deve per forza di cose rivolgersi all’agenzia che ha emesso i biglietti. La gestione della pratica può anche durare fino a 4 settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso