11 Febbraio Feb 2017 1733 11 febbraio 2017

Perché si chiama la grande mela

  • ...

La metropoli di New York è nota anche come Big Apple: La Grande Mela. La motivazione principale è che i cinque grandi distretti che compongono New York City, visti dall’alto, abbiano appunto la forma di una mela, con il “torsolo” centrale rappresentato dalla città di Manhattan.

Ma ci sono anche altre leggende metropolitane sull’origine di questo nome.

Lo scrittore Edward S. Martin nel libro “The Wayfaver in New York” paragona il territorio della grande città ad un albero di melo con le radici nella valle del Mississipi e il frutto a New York.

Ma il primo ad usare il termine “Big Apple” sul giornale “Morning Telegraph” è stato John Fitzgerald, un redattore sportivo, nel 1920. Aveva sentito pronunciare questa espressione da due stallieri afroamericani in riferimento alle ricompense delle scommesse sulle corse dei cavalli, come per intendere “grande ricompensa”. Perciò chiamò la sua rubrica “Around the Big Apple”.

Un’altra ipotesi sull’origine di questo curioso nome deriva dalla musica jazz: quando negli anni ’30 i musicisti jazz si esibivano ad Harlem e a Manhattan ricevevano una grande mela rossa. Perciò cominciarono a chiamare in questo modo New York, capitale mondiale del Jazz.

Nel 1997 il sindaco Giuliani riconosce ufficialmente la paternità del soprannome a John J. Fitzgerald, battezzando “Big Apple Corner” l’angolo tra la Broadway e la 54th strada, dove viveva il cronista sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso