22 Marzo Mar 2017 1116 22 marzo 2017

Dove andare in vacanza in Emilia Romagna

  • ...

L’Emilia-Romagna, regione italiana ricca di storia, fascino e varietà di ambienti naturali si presta bene come meta per una vacanza. Dal mare alla montagna alle città d’arte offre vari spunti per soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori.

Il mare

Le spiagge dell'Emilia Romagna sono conosciute per la movida e le feste in spiaggia, ma l'ottima offerta di lidi e stabilimenti balneari ne fanno una meta ideale anche per le famiglie e i bambini.

La spiaggia della Pinarella di Cervia (Ravenna) è stata eletta da Legambiente la spiaggia più bella e con più servizi dell’Emilia Romagna. Sempre in provincia di Ravenna sono le più belle secondo la Guida Blu di Legambiente la Spiaggia di Marina Romea, la Spiaggia di Porto Corsini, la Spiaggia Ex Colonia CRI e la Spiaggia Ex Colonia Varese.

In provincia di Ferrara sono state elette spiagge blu di Legambiente quella del Lido di Volano e la Spiaggia Ancona di Bellocchio.

In classifica appaiono anche le spiagge di Rimini, Misano Adriatico, Cesenatico, Cattolica e Riccione. Altre spiagge che si possono segnalare sono Milano Marittima, Bellaria- Igea Marina e la spiaggia di Casal Borsetti, nel Ravennate. (http://www.zingarate.com)

Arte e storia

In Emilia e in Romagna ci sono borghi bellissimi da visitare: piccoli paesi autentici, originali, spesso di origini medievali e sovrastati quasi sempre da un castello o una rocca. La zona più ricca di Borghi è quella dell'Emilia che appartenne ai Ducati di Parma e Piacenza. E poi ci sono i borghi con i castelli, tra i quali il più famoso è quello di Dozza, che è anche uno dei più particolari dell'intero appennino tosco-emiliano. In provincia di Parma e Piacenza si trova uno dei borghi più belli: Castell'Arquato, città d'arte. Oggi si possono visitare il Palazzo del Potestà, il Palazzo del Duca e il Torrione Farnese.

San Paolo in Alpe, Pastorale (abbandonato di colpo in seguito ad un terremoto), Case Scapini e il Castello di Spettine sono alcuni dei paesi fantsma da visitare in Emilia-Romagna.

In Emilia Romagna ci sono tanti castelli da visitare che sono anche un'ottima idea per una gitafuori porta con i bambini. Rocchetta Mattei, il castello di Bardi, un'imponente fortezza medioevale e la Reggia di Colorno conosciuta come la Versailles dei Duchi di Parma.

Parchi naturali

Nel territorio dell'Emilia-Romagna ricadono due parchi nazionali, entrambi in comune con la Toscana: il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e il Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. Nel territorio della regione ricadono inoltre 14 parchi regionali nonché numerose altre aree naturali protette ottimi luoghi per una vacanza all’insegna del relax e della natura.

Città d’arte

Lungo la via Emilia, a partire da Ariminum (Rimini), già al tempo dei Romani correvano ricche e vivaci quelle che oggi svettano fra le principali Città d’Arte dell’Emilia Romagna, con un percorso che attraverso Caesena (Cesena), Forum Livii (Forlì), Bononia (Bologna), Mutipa (Modena), Regium Lepidi (Reggio), Parma lulia Augusta (Parma) giungeva fino a Placentia (Piacenza). E accanto a Modena ben altre due Città d’arte si fregianodel titolo Unesco di Patrimonio Storico dell’Umanità: Ferrara e Ravenna.(http://www.emiliaromagnaturismo.it/it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso