28 Marzo Mar 2017 0936 28 marzo 2017

Dove andare in vacanza in Campania

  • ...

La Campania, affacciata sul Tirreno, è una Regione ricca di storia, arte, cultura e paesaggi bellissimi.

Arte e gusto

Dopo la Toscana, la Campania è la regione italiana con il maggior numero di siti riconosciuti dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, come la Reggia e il Parco di Caserta, l’area archeologica di Pompei e di Ercolano, Salerno e la Costiera Amalfitana. Famosi in tutto il mondo sono però anche i prodotti gastronomici: la mozzarella di bufala e i pomodori di San Marzano, il carciofo di Paestum e la mela “annurca” di Avellino.

Tra i siti più spettacolari da visitare in Campania c’è sicuramente la Reggia di Caserta, la residenza reale più grande al mondo. Costruita nel periodo borbonico, la Reggia di Caserta, oltre alle magnifiche sale ha uno straordinario parco con vasche e fontane scenografiche e un’area incantevole con il giardino all’inglese.

Parchi naturali e mare

Oltre il 25% del suo territorio è disseminato di aree protette, come il Parco nazionale del Vesuvio e il Parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

Anche il mare è una caratteristica principale della regione, soprattutto le sue isole famose in tutto il mondo per le loro bellezze naturali. L’arcipelago campano è composto da veri e propri gioielli del Mediterraneo come Ischia, Capri e Procida e da due isole minori, altrettanto belle ma meno famose: Vivara, collegata a Procida da un ponte, e Nisida, collegata alla cosa campana.

Sorrento, Positano, Amalfi, Ravello, sono solo le più famose tra le città della costa; ogni borgo e città, sul mare o in collina avrà un sapore unico come i tanti eccellenti prodotti che nascono nel suo territorio tra cui in particolare i profumatissimi limoni.

Secondo i voti della Guida Blu, nel 2016 la più bella località di mare della Campania si conferma il Comune di Pollica-Acciaroli e Pioppi (Sa). Al secondo posto si trova Camerota, altra località cilentana nel cui territorio si trova il Villaggio Tci di Marina di Camerota. Questo piccolo centro situato al limite del Golfo di Policastro è molto apprezzato dai turisti per le splendide spiagge affiancate da torri e grotte sommerse ed emerse. Dietro troviamo alcune località del Salernitano che confermano le loro 4 vele, come Castellabate e Positano, ma anche due Comuni che migliroano il loro punteggio salendo da 3 a 4 vele, come Capaccio-Paestum e Sapri.

Borghi

Sono 9 i borghi in Campania da visitare, inseriti nella lista dei Borghi più belli d'Italia. Albori, con le casette colorate per distinguerle nella nebbia, è un suggestivo borgo protetto dal Monte Falerzio, frazione di Vietri sul Mare; nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano si trova Castellabate, un borgo ricco di memorie e di beni artistici e naturali; Nusco Avellino e non può mancare una visita a quello che è chiamato ‘il paese che non c’è’: Furore, un piccolo borgo di pescatori tra Amalfi ed Agerola. In provincia di Benevento, da non perdere è il gioello tutto bianco di Cusano Mutri.

Napoli

Da non perdere è la visita al centro storico di Napoli: il Duomo, via dei Tribunali, San Gregorio Armeno, Spaccanapoli, Piazza San Domenico e la Cappella Sansevero ti rapiranno con il loro fascino, unico al mondo, immersi tra gli odori dello streetfood napoletano e l’aroma del caffè. Il lungomare Caracciolo con Castel dell’Ovo e il Borgo Marinari è sicuramente tra i luoghi più belli e romantici della città, da godersi in particolare al tramonto. A Napoli si trovano inoltre importanti musei come il Museo Archeologico Nazionale, Capodimonte e la certosa di San Martino.

Pompei, Ercolano e il Vesuvio

A Pompei ed Ercolano è possibile immergersi nell’antica civiltà romana per un giorno, attraversando le vie delle città sepolte dalla furia del Vesuvio. Da qui con vari mezzi si può raggiungere il cono del Vesuvio, unico vulcano attivo dell’Europa continentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso