31 Marzo Mar 2017 0924 31 marzo 2017

Pasqua cosa fare in toscana

  • ...

La Toscana è una delle regioni più belle d’Italia e con il clima primaverile alle porte merita di certo una visita. Soprattutto durante la Pasqua, quando si anima di eventi, tradizioni e feste tradizionali.

Giovedì Santo

A partire dal Giovedi Santo, per dar inizio alle celebrazioni, le chiese della città accolgono tutti quei visitatori interessati a vederne gli altari, elaboratamente addobbati con decorazioni floreali. E’ possibile girare per le varie chiese di Firenze e delle località limitrofe per esplorarne le meraviglie architettoniche ed assistere alle varie funzioni, occasione perfetta anche per organizzare escursioni giornaliere alla volta di città come Lucca o Arezzo.

Processioni del Venerdì Santo

A Castiglione di Garfagnana (provincia di Lucca) si terrà la tradizionale Processione dei Crocioni, durante la quale un penitente anonimo travestito da Gesù Cristo, con le catene ai piedi scalzi e la croce sulle spalle, dovrà percorrere le vie del paese seguito dai fedeli, mantenendo l’anonimato per tutto il tempo della durata dell’evento, tanto da essere rinchiuso in un armadio dalla sera precedente e fino a notte fonda dopo la processione.

A Grassina, una piccola località situata a soli 15 minuti dal centro di Firenze, si può assistere alla messa in scena della Passione di Cristo, a cui prendono parte circa 500 persone. Mentre la processione sfila per le vie del centro, nelle sue vicinanze prendono vita alcune scene della vita di Cristo, accompagnate da musica e relative narrazioni.

Pasqua a Firenze

Nel capoluogo toscano Pasqua significa ‘scoppio del carro’: il tradizionale volo della colombina. Una tradizione che risale al lontano Medioevo, dove un carro elaborato viene trainato in giro per la città da due buoi bianchi per poi fermarsi davanti al Duomo per l’esplosione finale con i fuochi d’artificio e la grande sfilata conclusiva.

Pasqua a Empoli

Una Pasqua all’insegna della cultura è possibile ad Empoli dove sono aperte le quattro strutture gestite dal Comune: Museo del Vetro in via Ridolfi; Museo della Collegiata in piazzetta della Propositura; Casa del Pontormo in via Pontorme e infine il Museo di Paleontologia in piazza Farinata degli Uberti.

Pasqua a Prato

In piazza San Francesco imperdibile ‘Collezionare in piazza’, mercatino di piccolo antiquariato, collezionismo, modernariato e rigatteria. Sabato 26 marzo nelle piazze S. Maria in Castello, Sant'Antonino e Buonamici appuntamento con la tradizionale Fierucola delle bigonge, iniziativa dell'associazione Il Filo di Paglia dedicata a prodotti biologici e tipici del territorio pratese.

Pasqua a Pisa

In occasione della domenica di Pasqua, il Museo Nazionale di San Matteo rimarrà aperto fino alle 13.30. Alle 11 è prevista una speciale visita guidata, della durata di circa un'ora, ai capolavori della collezione.

Per scoprire le altre numerose iniziative della Pasqua in Toscana visitare il sito https://www.discovertuscany.com/it/eventi-in-toscana/pasqua-in-toscana.html

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati