7 Maggio Mag 2017 1511 07 maggio 2017

Cava di bauxite Otranto come arrivare

  • ...

Il giacimento di Bauxite di Otranto fu scoperto negli anni ’40 e fu sfruttato per tutti gli anni ’60 e ’70 estraendo questo metallo, lavandolo e imbarcandolo nel vicino porto con destinazione Marghera (VE).

Cos’è la Bauxite

La Bauxite è la materia prima dalla quale si estrae l’alluminio e trova anche altri impieghi, sempre più diffusi, nella preparazione di abrasivi, di refrattari e di colori. A Otranto, però, il giacimento perse in pochi anni il suo valore economico in quanto non si trattava di una vera e propria bauxite ma di pisoliti bauxitiche (dialettalmente “uddhrie”) che presentano un tenore in allumina piuttosto scarso.

Dove si trova la cava di bauxite di Otranto

Questa stupenda cava si trova nel Salento, nelle vicinanze del faro di Punta Palascia e Monte Sant’Angelo. Il paesaggio è molto suggestivo, con un lago color smeraldo, la terra rossa e un’intensa vegetazione verde. Oggi la cava e l’estrazione mineraria sono state completamente abbandonate e ciò ha fatto sì che la natura potesse nuovamente avanzare, ricreando un ecosistema ricco di flora e fauna locale.

Come arrivare

Per raggiungere questo gioiello pugliese in auto si deve percorrere la strada che dalla città di Otranto conduce a Santa Cesarea, entrando ad Otranto dall’ultimo incrocio e svoltando subito sulla destra. A questo punto, ci si ritrova in una strada di campagna che diventa quasi immediatamente sterrata e, successivamente, si è costretti ad abbandonare l’auto e proseguire verso la cava a piedi lungo i sentieri indicati.

Fonte: la Terra di Puglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso