10 Maggio Mag 2017 1241 10 maggio 2017

Dove andare in vacanza in Abruzzo

  • ...

L’Abruzzo è una regione che offre un itinerario turistico davvero variegato. Luogo dell’entroterra collinare ma anche delle coste balneari e della montagna. In una regione ricca di storia, cultura e tradizioni le cose da fare e da vedere sono sicuramente tante.

Qui di seguito qualche consiglio sulle mete più rinomate di questa regione del centro Italia.

Gli itinerari: la montagna

Sia d’inverno che d’estate, per gli amanti della montagna, il Parco Nazionale dell’Abruzzo è una delle mete imperdibili. Vedute mozzafiato, borghi caratteristici, una natura incantata con laghi, boschi e cime che catturano l’occhio e che riportano il turista in un paesaggio lontano dal caos della città. Ideale un soggiorno in agriturismo per assaporare le pietanze enogastronomiche locali e stare a contatto diretto con la natura. Tra i borghi più belli d’Italia imperdibile la visita a Scanno raggiungibile attraverso passeggiate o escursioni organizzate nella natura ad alta quota.

Altra meta di montagna molto rinomata il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel cuore dell’Appennino abruzzese. Anche qui l’offerta turistica non manca: prati, colline e vette più alte che si accostano ad altrettanti borghi caratteristici e castelli medievali. Assolutamente da segnare Rocca Calascio, uno dei castelli più elevati in Europa che si erge ad un’altitudine di oltre 1400 metri, scelto, tra le altre cose, come ambientazione del film “Il nome della Rosa”. E ancora Santo Stefano di Sassanio, un borgo davvero caratteristico costruito interamente in pietra calcarea bianca.

Per gli amanti della neve e dello sci, consigliatissima Roccaraso. Ci si trova precisamente nella Comunità montana Alto Sangro e altopiano delle Cinque Miglia e i suoi impianti sciistici d’avanguardia la rendono tra le più rinomate stazioni turistiche montane dell’intero Appennino.

Gli itinerari: il mare

Le spiagge abruzzesi non hanno nulla da invidiare a quelle più rinomate, anzi. Un litorale sabbioso che offre una vasta scelta a seconda dei gusti. Spiagge più selvagge ed un po’ isolate costeggiate da verdi pinete come quella di Pineto e Punta Penna. Bisogna spostarsi, invece, verso la spiaggia di Martinsicuro se si vuole qualcosa di più mondano ed attrezzato senza rinunciare a nessun confort. Molto apprezzate anche il litorale di Vasto e di Alba: fondali bassi e sabbiosi, acqua limpida e cristallina adatti sia per le famiglie che per i giovani che non vogliono rinunciare al divertimento.

Gli itinerari: le città

Non si può non andare in Abruzzo e non fare un salto a Sulmona la patria del confetto e del poeta Ovidio. Città dallo straordinario patrimonio artistico e culturale: cattedrali e chiese, tempio ed eremo, abazia ed acquedotto medievale sono solo alcuni dei punti più caratteristici della città. In estate da non perdere la Giostra Cavalleresca.

Interessanti anche Chieti, città d’arte tra le più importanti dell’Abruzzo, nonché la più antica dell’Abruzzo. In una posizione strategica a metà strada tra il mare e la montagna offre la possibilità di muoversi facilmente e provare gli itinerari più diversi senza allontanarsi troppo dalla città.

Altra proposta quella di visitare Lanciano meta di numerosi pellegrini per il suo miracolo eucaristico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso