Scanzi: «Giusto far votare il contratto agli elettori». Severgnini: «Assurdo lo votino in 5000»

Andrea Scanzi e Beppe Severgnini sono sembrati di parere nettamente opposto sulla possibilità di chiedere (con i gazebo e on-line) all'elettorato di Lega e M5s il parere sull'accordo e sul contratto di Governo. «Giusto far, come accaduto in Germania, votare gli elettori». La replica netta di Severgnini: «Assurdo lo votino solo in 5000 iscritti al Movimento quando in Italia siamo molti di più».

  • ...