Lite sul figlio disabile e il controllore viene preso a botte

Quando è sceso dal convoglio partito dalla stazione Centrale di Milano è arrivato a Cremona intorno alle 19.30 non poteva immaginare che cosa gli sarebbe accaduto da lì a poco. È successo a un dipendente di Trenord, affrontato da un uomo corpulento. Il motivo del contendere una discussione che la moglie dell'aggressore aveva avuto circa un'ora prima con il capotreno. La donna, giunta da Roma e diretta a Cremona, aveva perso la coincidenza e trovando le porte chiuse del convoglio aveva chiesto ugualmente di salire insieme con il figlio disabile in carrozzella. Alla fine le porte sono state aperte ma la donna ha telefonato e raccontato l’accaduto al marito. Da qui il pestaggio con il capotreno ricoverato in codice verde. L'aggressore è stato identificato e interrogato dai carabinieri: si sta valutando l’ipotesi di una denuncia per lesione aggravata e interruzione di pubblico servizio.

  • ...