Quanto costa cambiare la frizione

La frizione è un apposito organo meccanico, il quale ha la particolare funzione che è quella di connettere a comando due alberi per permettere o meno (oltre eventualmente a modulare) la trasmissione dello specifico moto rotatorio.

28 Febbraio 2014

Frizione, costi e consigli Frizione, costi e consigli
La frizione è un apposito organo meccanico, il quale ha la particolare funzione che è quella di connettere a comando due alberi per permettere o meno (oltre eventualmente a modulare) la trasmissione dello specifico  moto rotatorio. Esistono alcuni problemi fondamentali che si possono rilevare in una frizione, quindi è necessario sostituirla nei seguenti casi particolari:
  • La frizione non stacca (ingranare le marce non è più possibile);
  • La frizione slitta (aumenta notevolmente e improvvisamente il regime motore);
  • La frizione strappa (il veicolo procede a balzelli);
  • La frizione è rumorosa.
Quindi se riscontriamo di essere in uno dei casi esposti sopra, non resta dunque una cosa da fare: recarsi in un’officina di fiducia e procedere con la sostituzione della frizione alla propria macchina. Ma adesso sorge una domanda: quanto costerà cambiare la frizione ad un’autovettura medio-piccola? In genere il kit della frizione costa all’incirca 120 euro, a cui bisogna aggiungere il costo di 2 ore di manodopera per effettuare il lavoro. Possiamo dire che sostituire la frizione vi costerà all’incirca sui 200 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Erdogan e la cancelliera Merkel a un colloquio a Berlino.
Turchia, Erdogan tiene in pugno la Nato

L'Alleanza manda le navi nel Mar Egeo. Ufficialmente per l'emergenza migranti. In realtà cede al ricatto turco. Fonti interne: «Poveri noi, bistrattati e sviliti».

Unioni civili, la donna che ispirò la svolta di Renzi

Renzi replica alle ingerenze della Cei. Eppure nel 2007 partecipò al Family day. Dal benaltrismo ai diritti gay: fu l'attivista Alessia Ballini a fargli cambiare idea.

prev
next