Caso Lusi, un dipendente del Comune: «Soldi rubati per il Big Bang di Renzi»

Alessandro Maiorano chiede al procuratore capo Giuseppe Quattrocchi di indagare.

07 Febbraio 2012

Continua a far discutere il caso Luigi Lusi, l'ex tesoriere della Margherita accusato di appropriazione indebita (leggi i retroscena).
Un dipendente del Comune di Firenze, Alessandro Maiorano, in una lettera inviata al procuratore capo Giuseppe Quattrocchi, ha accusato Lusi di aver finanziato con parte dei 13 milioni sottratti alla Margherita la convention di Matteo Renzi, il cosiddetto Big Bang: «Se i soldi rubati da [...] Lusi fossero finiti [...] in parte per foraggiare tale convention sarebbe molto grave, soprattutto se qualcuno avesse saputo della loro provenienza», si legge nella lettera.
Maiorano, quindi, chiede alla procura di «capire nell'interesse di tutti se sarà il caso di intervenire oppure no».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

mario221 08/feb/2012 | 11 :34

si è rimessa in moto la macchina del fango uscita dal box del Cav.nero?
non mi meraviglerei che è farina dei granai del cav. nero lui è come il prezzemolo si mette dappertutto!

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
BpVi, il piano di Atlante? Uscire il prima possibile

BpVi fuori dalla Borsa. Il fondo mette un terzo dei capitali. Lo scopo: ristrutturare e lasciare in fretta. Con profitto. I vecchi soci: «Nessuno ci ha ascoltato».

Radiohead, suicidio social per diventare un feticcio

La rockband scompare da Facebook e Twitter. Alla faccia degli esperti di marketing. Poi torna su Instagram. E tutti la venerano. Analisi di una dissolvenza studiata a tavolino.

prev
next