Cybersecurity, Carrai resta in attesa

Renzi preme per la nomina. Fumata nera dal Copasir: «Nessuna novità».

25 Febbraio 2016

Marco Carrai.

(© Imagoeconomica) Marco Carrai.

Palazzo Chigi accelera sul fronte cybersecurity, con Matto Renzi che vorrebbe sveltire le pratiche per portare al più presto l'amico Marco Carrai a sorvegliare sulla sicurezza informatica dei membri dell'esecutivo.
Dal Copasir, tuttavia, arriva un'altra fumata nera.
«Non ci sono novità sull'ufficio per la cyber-sicurezza», ha spiegato il presidente Giacomo Stucchi al termine dell'audizione del sottosegretario con delega all'intelligence Marco Minniti.
Dopo le nuove voci su una possibile nomina di Carrai, Stucchi ha voluto mantenere il più stretto riserbo.
«FERMI A DICHIARAZIONI BOSCHI». «Nulla di nuovo su eventuali strumenti legislativi ad hoc: siamo fermi a quanto il ministro Maria Elena Boschi ha riferito alla Camera lo scorso 20 gennaio».
Secondo gli ultimi aggiornamenti, per Carrai si starebbe pensando a un un ruolo da dirigente nell'agenzia di sicurezza che dovrebbe essere gestita dall'attuale numero due dell'Aise, Paolo Poletti.
Ma c'è anche l'ipotesi della creazione di un'Authority specializzata in cybersecurity con a capo proprio Carrai.
Un modo per evitare possibili richieste di qualifiche specializzate o lauree.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Forte terremoto 6.0 vicino a Rieti

Violenta scossa nel Reatino. Crolli e vittime dal Lazio alle Marche (le immagini). Il sindaco di Amatrice: «Metà paese non c'è più». Si scava sotto le macerie. Live.

prev
next