Apri/chiudi Tab
Le top 10 news di oggi chiudi
Le inchieste di Lettera43 chiudi
Le grandi interviste di Lettera43 chiudi
L43 - Local L’informazione dalla tua città Invia
TUTTO ITALIA EUROPA AFRICA ASIA NORD-AMERICA SUD-AMERICA OCEANIA Login | Registrati |  Mercoledì, 03 Settembre 2014- 06.33

Politica 

Europee 2014, Forza Italia: i veti di Pascale sui candidati

La fidanzata di B vuole scegliere i nomi. Fermando gli sgraditi come Fitto. L'ultima ipotesi è Pier Silvio.

POLTRONE

di

Se è vero che Silvio Berlusconi dice di sì a ogni tipo di prebenda, ci pensa la fidanzata Francesca Pascale a pronunciare i «no» più importanti. Tanto l'ormai ex Cavaliere è generoso nel rassicurare il suo entourage per non scontentare nessuno, quanto la sua la sua giovane compagna si è fatta la fama di essere alquanto vendicativa, con uno spiccato senso per il dominio.
Negli ambienti forzisti è temuta come la peggiore delle nemiche possibili: «Bisogna tenersela buona altrimenti sono dolori» è il commento frequente.
IL RITORNO ALLA POLITICA. Terminato il periodo in cui l’ex premier è stato ad Arcore alle prese con il Milan e altre incombenze finanziare, tornato a Roma vuole prendere in mano il dossier delle candidature per le Europee.
Alla chiusura delle liste del voto di maggio manca ancora qualche settimana, ma sembra che la fidanzata abbia tutta l’intenzione di far valere il suo veto. E lo stesso potrebbe capitare anche per il nodo spinosissimo delle amministrative (si svolgono in contemporanea con le Europee) che rischiano di essere un vero e proprio bagno di sangue per Forza Italia.
L’ANTIPATIA È FEMMINA. Alla giovane Francesca non interessa metter becco su ogni singola decisione, ma non perde l’occasione di far sentire la sua opinione in merito a certe antipatie. Dunque alcuni big sarebbero a rischio proprio per l’intervento ghigliottina di Pascale.
Di sicuro ci sono nomi che non hanno bisogno di alcun lasciapassare, come Antonio Tajani e Clemente Mastella, mentre altri sono più a rischio.
Pascale già in passato ha rivendicato la sua abilità nell’eliminare le presenze femminili sgradite all’interno della corte di Arcore - vedi la segretaria Marinella Brambilla licenziata - e adesso può dedicarsi anche alle questioni più prettamente politiche.

Rapporti tesi tra Fitto e Pascale

Il primo che deve respingere l’avversità di Pascale è Raffaele Fitto. Nonostante l’ex governatore pugliese sia stato molto leale nei confronti di Berlusconi, si è attirato le antipatie della fidanzata del Cavaliere e non manca di rivendicarlo.
Dunque il potenziale bottino elettorale di Fitto torna in gioco. È probabile che gli venga quindi chiesto di cedere il suo consenso a qualcun altro. Chi? Magari proprio a Barbara Matera, che già cinque anni fa è stata eletta grazie al sostegno del politico pugliese. Resta da capire se almeno l’ex presentatrice Rai sia in grado di passare l’esame di Francesca.
NEPPURE I BIG SONO SICURI. Un altro che deve per forza passare sotto l’esame di Pascale è Claudio Scajola.
Dopo la riabilitazione a seguito dell'assoluzione nel processo per la casa al Colosseo, l’ex ministro vorrebbe un ritorno in grande stile, accompagnato da una pioggia di preferenze, ma non ha ricevuto ancora una conferma.
Qualche grana riguarda anche gli eletti. Quando a metà febbraio Berlusconi ha incontrato a Bruxelles i suoi europarlamentari li ha rassicurati, promettendo a tutti un posto in lista. Ma c'è sempre da fare i conti con Pascale.
COMI RISCHIA LA BOCCIATURA. A preoccuparsi di più tra coloro che già siedono a Bruxelles c'è Lara Comi.
La «zarina di Varese», come è stata ribattezzata con ironia, ormai si è attirata qualche antipatia nel partito e i suoi detrattori sarebbero ben contenti di saperla esclusa del tutto dalla competizione.
«Sembra impossibile che venga estromessa del tutto, sarebbe la sua morte politica», commenta un forzista.
Non ha di questi problemi Licia Ronzulli che oltre ad avere un rapporto più armonioso con la giovane fidanzata del gran capo è sicura che sia interesse del Cavaliere tenerla a Bruxelles al riparo da scandali e tribunali.
Insomma il rinnovamento tanto auspicato da Berlusconi potrebbe deciderlo Pascale. Per ora le liste sono aperte. Ma quando si chiuderanno si capirà davvero chi comanda in Forza Italia.

Giovedì, 20 Marzo 2014 © RIPRODUZIONE RISERVATA


File multimediali correlati a questo articolo

La fidanzata di Silvio Berlusconi, Francesca Pascale.

9 foto
FOTO

Commenti (1)

Massimo Naioco 20/mar/2014 | 20:37

??????????????
la tosa del cavaliere che fa le liste? allora sì che sono le comiche finali

Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

L’informazione dalla tua città
Invia