I sondaggi sul referendum che spaventano Renzi

Il ''No'' è ancora avanti sul ''Sì'': 53,1 a 46,9%. E calano gli indecisi: da 44,7 a 35,8%. Guai a Sud, dove il M5s va forte. Il premier militarizza la Rai e cerca voti a destra.

di

|

22 Settembre 2016

Circola nei salotti istituzionali e finanziari una tabella che mette in fila i sondaggi da luglio a settembre 2016 sul referendum costituzionale.
Il ''No'' è sempre in vantaggio e le cifre legate agli indecisi su cui il presidente del Consiglio Matteo Renzi vuole puntare continuano a diminuire. Il segnale per i renziani è pessimo.
MA LA FORBICE SI RESTRINGE. Se però ai primi di luglio secondo Euromedia Research il ''No'' era in vantaggio sul ''Sì'' di quasi 10 punti (54,3 a 45,7%), il 19 settembre Emg per il TgLa7 conferma il trend negativo, anche se la forbice pare diminuire (53,1 a 46,9).
Il problema è che allo stesso tempo vanno riducendosi gli indecisi.
Erano il 44,7% il 5 settembre, mentre adesso sarebbero il 35,8.
La gravità della situazione è palpabile a Palazzo Chigi. Tanto che la war room renziana starebbe effettuando pure sondaggi su base regionale.



A quanto pare, come confermato pure dal Corriere della sera, i problemi maggiori per il premier e segretario del Partito democratico arriverebbero da Sud, in particolare da Sicilia, Sardegna e Basilicata, tre regioni dove il ''No'' sarebbe in netto vantaggio.
A Catania ha fatto particolare impressione la differenza di pubblico che c'è stata durante i comizi di Alessandro Di Battista e quelli di Renzi.
Per il grillino c'erano almeno 8 mila persone, per il secondo appena mille durante la festa dell'Unità con tanto di contestazioni.
LOTTI IN MISSIONE SARDA. In terra sarda invece, dove il Pd è spaccato, a cercare di rianimare gli animi è stato inviato da alcuni mesi Luca Lotti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, che sta provando, a quanto pare invano, a rasserenare la situazione.
Non è un caso poi che il comitato per il ''Sì'' stia riempiendo a macchia d'olio di appuntamenti e convegni il Sud Italia.
Sono impegnati tutti, pure ex esponenti di governo come Maurizio Lupi del Nuovo centrodestra.
Ma in due mesi è probabile che Renzi possa aumentare la pressione mediatica.

Una Rai sempre più militarizzata sulle posizioni del ''Sì''

Da sinistra Ilaria Dallatana, Angelo Teodoli, Monica Maggioni, Antonio Campo Dall'Orto, Daria Bignardi e Andrea Fabiano.

(© Ansa) Da sinistra Ilaria Dallatana, Angelo Teodoli, Monica Maggioni, Antonio Campo Dall'Orto, Daria Bignardi e Andrea Fabiano.

La Rai è ormai nel mirino da mesi per lo spazio che sta dando alle ragioni del ''Sì'' al referendum.
Il trend è in costante aumento. E gli ultimi dati di agosto testimoniano che il Tg1 è quello più schierato: ha riservato alle motivazioni del ''Sì'' il 60,9% del tempo di parola, mentre il ''No'' è stato rappresentato per il 36,0%.
È invece del 2,2% la percentuale di tempo neutro, relativo cioè a posizioni non schierate o non riconducibili a una chiara indicazione di voto.
DUBBI ANCHE SU BIGNARDI. Ora si aspettano nuove rilevazioni, anche alla luce dei cambi di direzione e delle nuove nomine in Rai.
Scelte che a quanto pare non hanno del tutto convinto il giro renziano con il presidente del Consiglio che non starebbe risparmiando critiche all'amministratore delegato Antonio Campo Dall'Orto e alla gestione di RaiTre: qualche dubbio sarebbe stato mosso anche sulla gestione di Daria Bignardi, direttrice di rete.

Gli attacchi alla Merkel come tentativo di guadagnare consenso a destra

Matteo Renzi e Angela Merkel.

(© Ansa) Matteo Renzi e Angela Merkel.

L'impressione è che gli attacchi all'Europa di Angela Merkel siano stati un modo usato da Renzi per intercettare più voti in Italia, cercando quindi il consenso del voto anti-europeista, in particolare quello di Forza Italia: gli ex berlusconiani a Nord sembrerebbero più positivi verso la consultazione referendaria, ma a Sud invece continuano a dire ''No''.
Il problema è il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo che sotto il Po sta continuando a sfondare, ritagliandosi la figura di un partito sempre più presente nelle piazze e nelle istituzioni.
BERLUSCONI SCETTICO. A questo si aggiunga che Renzi sta cercando sempre di più di trovare sponde a destra e a sinistra, dall'apertura sulle modifiche all'Italicum (rispedite al mittente) fino al tentativo di arruolare storici commentatori come Emanuele Macaluso al quotidiano l'Unità: anche qui la risposta è stata negativa.
Un aiuto aiuto a Renzi, a quanto pare, potrebbe arrivare da Silvio Berlusconi che però avrebbe cambiato idea sul presidente del Consiglio e lo considererebbe già fuori dai giochi, sicuro che il referendum non passerà.
«Mi piaceva all'inizio, ora ho cambiato idea», continuerebbe a ripetere l'ex Cavaliere nei suoi incontri politici in quel di Arcore. 


Twitter @ARoldering

© RIPRODUZIONE RISERVATA

adl 23/set/2016 | 19 :05

"Il premier militarizza la Rai e cerca voti a destra" ???????
IMPOSSIBILE, ABBIAMO LA VIGILANZA RAI !!!!!!!!!!!!!?????????

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

yokoama 22/set/2016 | 22 :44

MIO CARO RENZI HAI SBAGLIATO TUTTO;DA QUANDO STRAPPASTI LA CAMPANELLINNA A LETTA.
Secondo principio della Fisica:ad ogni azione ne corrisponde una uguale e contraria.Elementare Watson!

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Barack Obama e Angela Merkel. A fianco, l'andamento del titolo di Deutsche Bank.
Obama fa un assist alla Merkel e salva …

La Fed riduce a un terzo la multa di 14 miliardi comminata all'istituto tedesco. Tanto basta per allontanare lo spettro di una nuova Lehman. Almeno per ora.

prev
next