Nomine Rai: Bignardi alla guida di RaiTre

La conduttrice scelta come direttrice della terza rete. Andrea Fabiano da vicedirettore passa a direttore di RaiUno. Ilaria Dallatana a RaiDue.

17 Febbraio 2016

Daria Bignardi.

(© Getty Images) Daria Bignardi.

Sono trapelati i nomi dei direttori di rete scelti dal consiglio di amministrazione della Rai, tenuto dal direttore generale Antonio Campo Dall'Orto insieme ai nove consiglieri (leggi l'approfondinento sugli intrecci).
Andrea Fabiano da vicedirettore passa a direttore di RaiUno, Ilaria Dallatana (fondatrice della società di produzione Magnolia) è stata scelta per RaiDue e Daria Bignardi va alla guida della Terza Rete.
Teodoli passa da RaiDue a Rai4. Gabriele Romagnoli diventa direttore di RaiSport e Giancarlo Leone probabilmente coordinatore editoriale dell'offerta di tutte queste reti. Antonio Marano al timone di Rai Pubblicità.
LE PRIME DONNE ALLA DIREZIONE DI UNA RETE RAI. La nomina formale arriverà solo giovedì 18 febbraio. Per la prima volta, grazie alla riforma della Rai in vigore da gennaio, i nove consiglieri potranno solo dare un parere sulla scelta dei direttori, e la loro nomina potrà essere bloccata solo con sette voti contrari congiunti.
Nelle intenzioni del direttore generale Campo Dall'Orto, le scelte delle nuove direzioni proposte ad Cda - a quanto si apprende - sono «basate su competenza esperienza e merito, autonomia dai partiti, guidate dalla volontà di rinnovamento proprio attraverso la competenza e nel segno della valorizzazione delle risorse interne».
Si tratta anche della prima volta di una direzione di rete affidata ad una donna nella storia della Rai (in realtà sono due, Dallatana a Rai2 e Bignardi a Rai3), e del più giovane direttore di rete di Rai1 (Fabiano, classe 1976).

 

  • Da sinistra: Andrea Fabiano (RaiUno), Ilaria Dallatana (RaiDue) e Daria Bignardi (RaiTre) (Imagoeconomica).

I direttori: il più giovane e le prime due donne

Campo Dall'Orto ha confermato il suo proposito, già annunciato, di rinnovare del tutto la guida dei principali canali della tv di Stato, collocando due donne sulle tre poltrone disponibili e scegliendo un elemento giovane per la prima rete nazionale.
FABIANO, IL PIÙ GIOVANE DI SEMPRE. Andrea Fabiano, classe 1976, si è laureato all'Università di Barie ha conseguito un master ad Harvard. Ottima conoscenza della lingua inglese e comprovata esperienza nel marketing, è entrato in Rai alla fine del 1999 presso la Direzione Marketing ed ha percorso tutti gli scalini della carriera fino ad arrivare a vice di Leone a RaiUno dal febbraio 2015.
DALLATANA DA MAGNOLIA ALLA RAI. Ilaria Dallatana, nata a Parma il 10 giugno 1966, è una affermata manager televisiva che ha costruito la sua carriera sia a livello nazionale che internazionale, ricoprendo ruoli direttivi sia nell’ambito dei broadcasters che in quello della produzione di programmi. Nel 2001 ha fondato la casa produttrice Magnolia.
LA BIGNARDI TORNA IN RAI DOPO L'ERA GLACIALE. Daria Bigardi esordisce in televisione nel 1991 a Milano, Italia, prima con Gad Lerner e poi con Gianni Riotta. Conduce la prima e la seconda edizione del Grande Fratello su Canale 5 (nel 2000 e nel 2001). Nel 2004 lancia Le invasioni barbariche su La7, trasmissione che riprenderà nel 2010 dopo un passaggio su RaiDue con L'era glaciale. È inoltre scrittrice e tiene una rubrica fissa su Vanity Fair.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Export, terremoto, costo del denaro: che nubi su Renzi

Cala la fiducia di famiglie e imprese. Aumenta il debito. Preoccupa la deflazione. L’economia italiana è piena di incognite. Il colpo di grazia? Se la Fed alza i tassi...

prev
next