Radio Padania, sul papa l'ira degli ascoltatori

Critiche all'appello del pontefice: «Gli immigrati li accolga lui».

08 Luglio 2013

La benedizione di papa Francesco durante la sua visita a Lampedusa.

(© Ansa) La benedizione di papa Francesco durante la sua visita a Lampedusa.

Non è piaciuta agli ascoltatori di RadioPadania la visita di papa Francesco a Lampedusa e il messaggio di accoglienza che ha lanciato. Almeno sentendo un microfono aperto lanciato nel pomeriggio di lunedì 8 luglio dall'emittente. «Facile aprire le porte dell'Italia e vivere al Vaticano», ha commentato Cristiano da Bergamo. «Perché», ha aggiunto Luigi da Milano, «non li porta al Vaticano che è grande, invece che in Italia, che fa la fame».
«Mi sarei aspettata», ha aggiunto Giovanna, «qualche parola per quanti vengono ammazzati e stuprati da loro». Laura di Brescia ha detto di essere «molto indignata da cattolica. Non ho mai sentito questo papa o un altro preoccuparsi per i massacri che questi combinano». «Noi dobbiamo muoverci», ha aggiunto Michele, «per impedire che vengano qua. Muoviamoci in questo senso, chiudiamo tutto e iniziamo a ragionare da macroregione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta la ripresa

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

prev
next