L43 Guide
Lifestyle

Come fare il test di paternità

Pubblicato il 15 novembre 2013

test-paternita-656x491

 

Il test di paternità è un esame che si effettua per stabilire se un uomo è il padre biologico di un individuo. Per effettuare il test di paternità occorre semplicemente sottoporsi ad un semplice prelievo di sangue specifico per analizzare i cromosomi che contengono il DNA. Confrontando le varie sequenze di DNA di un individuo con quelle di un altro individuo, si può verificare se uno di loro deriva dall’altro oppure no. Nel DNA infatti risiede l‘informazione genetica di una persona, fatto del cinquanta per cento dei geni della madre e degli altri cinquanta per cento dei geni del padre. In tale esame si vanno ad esaminare le cellule che vengono estratte dai linfociti del sangue periferico, quelle presenti nelle urine o anche tramite l’analisi di altri campioni biologici che vanno poi confrontati tra padre a figli. Il test di paternità, si può anche eseguire ancora prima della nascita del bambino, semplicemente prelevando delle cellule del liquido amniotico. In tal caso, si deve fare un comune prelievo di un campione di sangue, dalla donna incinta, perché tale sangue contiene il materiale genetico relativo al feto, che si può confrontare con il DNA paterno. Infine si parla di paternità “attribuita” se le caratteristiche genetiche paterne concordano con quelle del figlio, in caso contrario si parla di paternità “esclusa”.

Categorie