Ashley, da Diaw macumba contro polizia

Rito pagato 20 euro per allontanare da sé gli investigatori

15 Gennaio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - FIRENZE, 15 GEN - Il senegalese Cheik Diaw, sentendosi braccato dagli investigatori, aveva contattato via telefono una persona in Senegal specializzata in riti di stregoneria e si era fatto preparare una macumba contro la polizia per sperare di farla franca. E' quanto emerge dalle indagini della squadra mobile di Firenze. Secondo quanto ricostruito, dopo esser stato sentito in questura come persona informata sui fatti il 10 gennaio, Cheik, temendo di essere scoperto, aveva smesso di uscire di casa, rifiutando anche di vedere la sua fidanzata, una giovane italiana. Preso dalla preoccupazione, aveva poi contattato a Dakar uno 'specialista' della macumba, chiedendo di allontanare da lui la polizia. Nella telefonata l'uomo lo rassicura di aver già preparato tutto per il rito, anche i 20 euro necessari per pagare lo stregone attraverso un'agenzia di money transfer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Libia, il risiko di Bengasi e della Cirenaica

Il no (dubbio) del parlamento di Tobruk al governo di unità complica gli scenari. Serraj perde consensi, Haftar guadagna terreno nell'Est. C'è il rischio scissione.

prev
next