Ave Cesare! Ecco Hollywood anni '50

Risate per apertura Coen, Clooney domani incontro la Merkel

11 Febbraio 2016

(ANSA) - BERLINO, 11 FEB - 'Ave Cesare!', ovvero tutto il caravanserraglio della Hollywood degli anni Cinquanta. Star che si fanno le scarpe, improbabili peplum con ricostruzioni parodistiche del mondo classico; musical con tanto di marinai danzanti in salsa tip tap, sui tavoli di un locale; cow-boys acrobatici con lazo e, infine, film acquatici con annessa sirena. Tutto per creare la giusta meraviglia. In questo omaggio dei fratelli Coen in Ave Cesare!, film di apertura fuori concorso al Festival di Berlino (11-21febbraio), all'industria cinematografica di quegli anni anche un pizzico di politica, vale a dire una setta di sceneggiatori messi al bando dal maccartismo con l'accusa irredimibile di essere 'comunisti'. Ma in conferenza stampa a Berlino a tenere banco è George Clooney (domani incontrerà la Merkel) che si ritrova a rispondere a domande su Darfur, immigrazione e sul suo non certo amato candidato repubblicano Donald Trump ("il fatto che possa essere eletto è una prospettiva surreale").

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next