Bankitalia,a 27 Etruria 2,2 mln sanzioni

Dopo ispezioni negative, che portarono a commissariamento

04 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 4 MAR - "Il 1 marzo 2016 il Direttorio della Banca d'Italia, in seduta collegiale, ha disposto sanzioni nei confronti di 27 tra esponenti ed ex esponenti della vecchia Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, ora in liquidazione" per 2,2 milioni. Lo comunica la Banca d'Italia. Le sanzioni sono state comminate a 27 tra amministratori, sindaci, direttore generale e vanno dai 52.000 ai 130.000 euro a seconda del grado di responsabilità e del periodo di permanenza in carica. Le sanzioni, ricorda la banca centrale, giungono "a conclusione di una lunga e articolata procedura iniziata nel maggio del 2015, a seguito degli esiti dell'accertamento ispettivo condotto presso la Bpel fra il novembre 2014 e il febbraio 2015" "gli esiti, particolarmente negativi (il giudizio numerico riassuntivo fu 6, in una scala di crescente negatività da 1 a 6), condussero la Banca d'Italia a proporre al Ministro dell'Economia di sottoporre la Banca ad amministrazione straordinaria, disposta il 10 febbraio 2015".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next