Bufera Aias: "com'è morto mio fratello?"

A "Chi l'ha visto" la denuncia del familiare di un paziente

18 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - CAGLIARI, 18 FEB - Ha affidato alle telecamere e ai microfoni della trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?", la sua denuncia e soprattutto i suoi interrogativi: "voglio sapere come è morto mio fratello". Maurizio Onnis ha raccontato la sua storia, più precisamente quella del fratello Gianfranco, ospite dell'Aias di Decimomannu - finita nella bufera giudiziaria per le percosse ai pazienti - fino a due anni fa, quando è morto dopo un ricovero in ospedale. Nel corso della trasmissione vengono mostrate delle foto fatte dallo stesso Onnis al fratello e utilizzate per alcuni esposti in Procura. Foto su presunti maltrattamenti avvenuti nella struttura. "Mio fratello mi dice che lo picchiano, che lo bruciano - denuncia Maurizio in tv - ha anche segni di bruciature di sigarette, ma mi dicono che si è fatto male da solo". Da qui diversi esposti. Le denunce e le foto di Onnis verranno ora acquisite dai carabinieri del Nas di Cagliari, autori del blitz all'Aias, che in questi giorni stanno raccogliendo nuove segnalazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next