Camorra, arrestato boss clan Ferrara

150 uomini per assediare la casa-bunker a Villaricca

18 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 18 FEB - Un blitz con oltre 150 carabinieri del Comando provinciale di Napoli è scattato in serata contro il clan di camorra "Ferrara" a Villaricca (Napoli). I militari hanno circondato la roccaforte del clan e arrestato il boss, Domenico Ferrara, e due suoi luogotenenti, Vittorio Amato e Rocco Ruocco. In manette anche altre quattro persone. I carabinieri hanno eseguito un decreto di fermo per estorsione aggravato dal metodo mafioso, emesso dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. L'operazione si è concentrata in particolare intorno alla roccaforte del clan che è una sorta di casa-bunker. Domenico Ferrara, conosciuto come "Mimì 'o muccuso", è considerato elemento di spicco delle organizzazioni camorristiche. Il suo nome era venuto alla ribalta qualche tempo fa per il sequestro di oltre un centinaio di telefonini cellulari che, secondo gli investigatori, servivano per il televoto a favore della figlia che partecipava ad uno show televisivo per giovani talenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan.
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta …

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

Brexit, il Labour tra caso Corbyn e spaccatura

Mentre May vede i leader Ue, Corbyn è alle prese con tensioni interne al partito. L'ala centrista vuole farlo fuori. Con nuove regole. E cresce il rischio scissione.

prev
next