Caso Rosboch, Obert 'posso trovare arma'

Complice-amante Defilippi a suo legale.Ieri ricerche senza esito

11 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - TORINO, 11 MAR - "Posso ancora trovare la pistola, posso riuscirci". E' quanto ha sostenuto con il suo legale, Celere Spaziante, Roberto Obert. Ieri l'uomo, in carcere per l'omicidio di Gloria Rosboch con l'amante Gabriele Defilippi e la madre di quest'ultimo Caterina Abbattista, ha accompagnato i carabinieri alla ricerca dell'arma nei boschi di Rocca Canavese, dove l'avrebbe seppellita. Le operazioni hanno però dato esito negativo. Nei prossimi giorni Obert potrebbe essere di nuovo ascoltato dal procuratore di Ivrea, Giuseppe Ferrando, nell'ambito dell'inchiesta per l'omicidio dell'insegnante di Castellamonte e per la truffa nei suoi confronti da 187 mila euro. Quello della pistola è uno dei misteri che ancora avvolgono l'omicidio Rosboch, la prof di Castellamonte strangolata lo scorso 13 gennaio e ritrovata, dopo un mese di ricerche, nella vasca di una discarica in provincia di Torino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Banche, industria e consumi: l'Italia saluta la ripresa

Il Paese rischia di chiudere male il 2016. Pil a +0,8%. Domanda interna bloccata. Ordini e importazioni in calo. E così si complica il lavoro di Padoan in Europa.

Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

prev
next