Di Battista, pugno duro su partecipate

Entreremo a gamba tesa per cambiare, sindacati ci faranno guerra

19 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 19 FEB - "Governare con il pugno duro vuol dire che ci sono delle partecipate che sono state gestite in modo indecoroso: il M5s intende entrare e fare pulizia mandando via quei dirigenti e funzionari che hanno impoverito queste aziende. Questo e l'unico modo di salvare i posti di lavoro". Lo dice il deputato M5s Alessandro Di battista a Repubblica.it dove precisa: "noi non vogliamo far fallire nessuno, quello che dobbiamo dire con estrema chiarezza e' che il pubblico non e' sbagliato, ma deve pagare chi ha spagliato e non i soliti capri espiatori. A Roma i cittadini devono capire che saremo segno discontinuita' e che entreremo a gamba tesa per cambiare il sistema. Sono convinto che anche i sindacati ci faranno la guerra

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next