Egitto passione antica, mostra in 3 sedi

Tanti capolavori per raccontare un fascino che viene da lontano

25 Febbraio 2016

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - A Torino, nei 600mq del primo piano appena riaperti al Museo Egizio, 330 reperti, dai delicati affreschi di Pompei a tre intere tombe ricostruite con i loro corredi, racconteranno dal 5/3 l'amore, la moda e le manie del mondo classico affascinato dalla cultura del vicino Egitto. Quasi in contemporanea a Pompei, dal 16/4, gli ambienti appena riaperti della Palestra Grande si popoleranno di statue egizie e nuovi percorsi condurranno il visitatore alla scoperta del tempio di Iside e delle tante domus, come quella di Loreio Tiburtino, dove il lusso si esprimeva proprio con decorazioni 'egittizzanti'. Infine a Napoli, dove il Museo archeologico nazionale riapre dall'8/10 la sua collezione egiziana. Articolata fra Torino, Pompei e Napoli e primo passo di un progetto di ricerca condiviso tra le tre diverse istituzioni, si apre 'Egitto Pompei', grande mostra che racconta la relazione antica tra Italia ed Egitto. E intanto a Roma si studia la possibilità di aprire a Catania una sede distaccata dell'Egizio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Angela Merkel e Matteo Renzi a Maranello. Nel riquadro, l'analista politica Rosa Balfour.
Flessibilità, perché l'asse italo-tedesco …

Il premier vede Merkel. Ma per allentare il patto di stabilità «serve un progetto coi socialisti Ue», dice l'analista Balfour. Come su migranti e Brexit. Lo spunto.

Vestager, la donna incubo delle multinazionali

Vuole scucire ad Apple 13 miliardi. E inchioda Google, Fiat, Starbucks, Gazprom. Così la commissaria Vestager prova a dimostrare che l'Ue non è solo burocrazia.

prev
next